Lunedì 29 marzo il mercato settimanale si svolgerà regolarmente

Respinta l'ipotesi di slittamento del mercato del lunedì elettorale
Redazione 26 Marzo 2010 notizie 675
Lunedì 29 marzo il mercato settimanale si svolgerà regolarmente


Si è concluso alle ore 13,00 l’incontro con il Commissario Prefettizio del Comune di Andria, unitamente ad un Sub-Commissario, al Dirigente del Commissariato di P.S., al Vice-Comandante della Polizia Municipale, al Responsabile del Corpo di P.M. per il mercato, ai Dirigenti Settori Commercio e Viabilità e le Associazioni di Categoria UNIMPRESA BAT, ACTA E FEDERCOMMERCIO.
A causa della concomitanza del mercato di lunedì prossimo 29 marzo 2010 con la giornata di elezioni comunali e regionali, il Commissario Prefettizio ha ipotizzato lo spostamento di tale mercato ad altra data da decidersi.
In merito a questa ipotesi, i rappresentanti delle Associazioni di Categoria presenti, all’unanimità, si sono espresse contrarie.
Innanzitutto perché tale spostamento comporterebbe lo svolgimento, quindi il recupero, del mercato in questione in altra giornata che, se infrasettimanale, coinciderebbe in ogni caso con altri mercati ove gli operatori sono anche assegnatari e concessionari di posteggio, quindi dovrebbero scegliere dove operare, perdendo una giornata, se, invece, si prevedesse lo spostamento in una giornata domenicale, come anche proposto dal Commissario Prefettizio, sarebbe vano in quanto capiterebbero due mercati consecutivi, uno la domenica e lo stesso il lunedì seguente.
Tra l’altro tale spostamento non è supportato dalla vigente normativa in materia la quale prevede espressamente che l’unico caso in cui questa decisione sarebbe possibile è quando la giornata di mercato coincide con una festività infrasettimanale (quelle segnate in rosso sul calendario) e questo non è assolutamente il caso.
Da parte nostra, quindi, nessun consenso a questa ipotesi anche perché il clima che si respira tra gli operatori è di fortissima tensione, a causa di un mercato che, nel nuovo sito, è assolutamente improduttivo, quindi penalizzante e per i tanti danni già subiti in seguito al trasferimento.
Anche dal punto di vista logistico, proprio oggi nel corso della riunione, sono emerse le tantissime problematiche esistenti nella nuova area mercatale ove taluni operatori sono impossibilitati ad occupare i posteggi assegnati loro, sia per le superfici insufficienti sia perché addirittura ostacolerebbero l’accesso all’area da parte di altro operatori.
TUTTE COSE LE ABBIAMO SEMPRE DETTE E CONTINUIAMO A DIRLE, IN ATTESA DEL 13 MAGGIO 2010, QUANDO SI DISCUTERA’ NEL MERITO IL RICORSO PRESENTATO AL T.A.R. CONTRO LO SDOPPIAMENTO DEL MERCATO, COSI’ COME FORTEMENTE VOLUTO DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PASSATA.

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive