Festival Suoni dal Mediterraneo, sabato 11 settembre, spettacoli di Stefano Corsi e Nini D'Arac

Causa rischio pioggia, gli spettacoli musicali previsti per questa sera avranno luogo presso l'Auditorium della Scuola Media "Manzoni"
Redazione 11 Settembre 2010 notizie
Festival Suoni dal Mediterraneo, sabato 11 settembre, spettacoli di Stefano Corsi e Nini D'Arac


Secondo giorno per la popolare manifestazione giunta alla sua dodicesima edizione e che vedrà esibirsi stasera, presso l'Auditorium della Scuola Media "Manzoni" via Sosta San Riccardo, 94, a partire dalle ore 21,00:


• Per la sezione “Strumenti della tradizione”

STEFANO CORSI (Whisky Trail)

Le armonie "fiabesche" dell' arpa celtica

Stefano Corsi è uno dei fondatori dello storico gruppo di musica irlandese Whisky Trail, con il quale ha prodotto undici CD e tenuto centinaia di concerti in tutta Italia e all'estero, ricevendo lusinghiere recensioni sulle più importanti riviste musicali italiane e straniere.
Polistrumentista, nel 1983 approda alle sonorità dell'arpa celtica, imparando da autodidatta. Compositore di testi e musiche insieme agli altri componenti del gruppo, ha approfondito lo studio della mitologia celtica avvalendosi della preziosa collaborazione di Melita Cataldi, docente di Letteratura irlandese all'Università di Torino. Nel 2003 a Monza, è stato premiato come Arpista Emerito della musica irlandese insieme a Vincenzo Zitello e al bretone Myrdhin, nell'ambito del concerto 'Omaggio a Dereck Bell dei Chieftains'. Nel 2009 pubblica il suo primo CD da solista: 'Trails for Celtic Harp'. Sul palco Stefano Corsi si propone con un'arpa celtica a corde di metallo, un'armonica e la voce. I brani che presenta, dai più dolci e sognanti ai più frenetici, appartengono alla tradizione irlandese.

• Per la sezione “Tradizione e contaminazione”

NIDI D’ARAC

Taranta rave e ritmi trance

Il gruppo salentino, che da sempre sperimenta la tradizione della propria terra attraverso gli strumenti elettronici del nuovo millennio, si esibirà in un concerto che rappresenta la sintesi e il punto d’arrivo del percorso artistico intrapreso nel 1998 e portato avanti sino ad oggi attraverso sperimentazioni sonore, innumerevoli esibizioni e memorabili collaborazioni con gli artisti più prestigiosi del panorama nazionale e internazionale della World Music.
Un vero e proprio viaggio che parte dalla musica tradizionale del Salento, fatta di canti d’amore, di lavoro, di pizziche per arrivare all'innovazione attraverso la contaminazione dei suoni metropolitani: come dei rave di musica etnica, i concerti dei Nidi d’Arac diffondono lunghe onde emotive all’interno di costruzioni sonore molteplici, che partono da antichi spartiti di pizzica, per deformarli con ritmi trance, sintetizzatori alieni e componenti elettronici in cortocircuito.
Il gruppo presenterà ad Andria il suo ultimo lavoro discografico uscito a luglio 2010 dal titolo “Taranta Container”.



Mentre, nel primo pomeriggio, alle ore 15,00 prenderà il via, nel cortile di Palazzo Ducale (p.zza la Corte) il workshop:

• Viaggio nei suoni e nella danza dell’antico Salento

PROGRAMMA:
Il woskshop, a cura di Vera Di Lecce e Alessandro Coppola del gruppo Nidi d’Arac durerà circa quattro or, è gratuito ed è aperto a tutti.
Date le tantissime richieste arrivate per parteciparvi, e dopo aver superato abbondantemente il numero previsto (40 posti), siamo stati costretti a chiudere le iscrizioni. Ma a tutti quelli che non sono riusciti ad iscriversi suggeriamo comunque di tentare la soluzione "last minute".
Presentandosi un quarto d'ora prima dell'inizio previsto (quindi alle 14.45), saranno registrati in ordine di arrivo in una lista di riserva: in caso di assenza degli iscritti (che invito ad essere puntuali, non più di 15 minuti di ritardo!!!), saranno ammessi a partecipare, secondo l'ordine di iscrizione.

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive