Via le "opere" di polistirolo dal centro di Andria

Intervento del Comitato di Quartiere Europa
Redazione 27 Marzo 2011 notizie
Via le


Sono bastati soli due giorni perché le gigantesche scarpe, borse, tazze ed altre porcherie del genere si trasformassero in altri rifiuti per la città di Andria; rifiuti molto più fastidiosi degli altri anche perché il polistirolo si smaltisce in un certo modo e in maniera non facile oltre che posizionate in postazioni discutibili e a nostro avviso del tutto abusive in quanto non vengono rispettate talune norme in materia di viabilità, codice della strada ed ora anche in materia igienico-sanitaria per quanto riguarda i materiali impiegati.

Altro che opere d’arte. Destinate a diventare solo rifiuti.

Visto che sono già tanti i rifiuti di ogni genere che siamo stati costretti a sopportare nel corso degli anni non abbiamo alcuna intenzione di metterci a raccogliere anche il polistirolo sparso dappertutto a causa del disintegro dei giganti pubblicitari. Quindi, prima che arrivi il prossimo acquazzone è opportuno che queste “opere” vengano rimosse, non prima di aver verificato se siano state rispettare le norme per la loro installazione al suolo.

Noi rimaniamo convinti che queste norme non siano state rispettate e il mutismo di chi dovrebbe dare risposte a queste domande è la conferma ai nostri dubbi.

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive