Ascoli Picchio - Fidelis Andria 4-1

Amichevole precampionato
Redazione 02 Agosto 2014 calcio
Ascoli Picchio - Fidelis Andria 4-1


A due giorni di distanza dal test amichevole vinto contro il Terracina, la Fidelis nel pomeriggio odierno è nuovamente scesa in campo per un altro incontro amichevole. Avversario di turno questa volta è stato l’Ascoli di Mister Petrone, compagine impegnata il prossimo anno nel campionato di Lega Pro. I biancazzurri, al termine della loro prima settimana di ritiro pre campionato in Umbria hanno deciso di mettersi alla prova contro una squadra di caratura importante al fine di misurare il proprio grado di preparazione. Ancora una volta mister Favarin ha schierato, tra primo e secondo tempo, quasi tutti gli uomini a sua disposizione, eccezion fatta per Moscelli ancora tenuto a riposo precauzionale e per Cannone, Albrizio, Simone e Russi che invece sono rimasti in tribuna per scelta tecnica.

L’incontro, disputato a Cascia, con fischio d’inizio alle ore 17.00, ha mostrato ancora una volta una Fidelis in palla capace di tener testa ad un avversario ostico e ben organizzato. Nei primi 45 minuti, Favarin ha fatto scendere in campo Masserano tra i pali, Scalbi, Bova, Allegrini e Colucci in difesa, a centrocampo hanno agito invece Berardi, Piccinni, Strambelli e De Crescenzo mentre il duo d’attacco è stato Lattanzio-Di Rito. In panchina con il tecnico biancazzurro sono andati Cilli, Stranieri, Anglani, Aprile, Pirrotta, Lavopa, Camporeale, Lorusso, Giallonardo, Priestley e Caruso.

A partire bene sono stati subito gli andriesi che nei primi minuti hanno messo in difficoltà i bianconeri, come testimoniato all’8° dal salvataggio operato sulla linea di porta dal portiere Lanni su di un preciso colpo di testa di Bova. L’Ascoli però ha reagito e dopo qualche minuto, dapprima si è reso pericoloso con un tiro di Ruggiero ben respinto da Masserano per poi passare in vantaggio grazie alla rete di Iotti. Come detto la Fidelis non ha demeritato e così ha cercato da subito la rete del pareggio, ma ogni tentativo si è infranto sulla solida difesa bianconera. Ci ha provato allora Strambelli al 22° direttamente su calcio di punizione, ma nulla di fatto. Al 33° invece è stato ancora una volta Masserano a mettersi in evidenza con una bella parata su di una conclusione di Liberati. Sul finire della prima frazione la Fidelis però si è nuovamente dovuta arrendere ai bianconeri. La rete questa volta ha portato la firma di Carpani abile ad approfittare di una disattenzione dell’estremo difensore andriese Masserano.

Nella ripresa entrambi i tecnici hanno deciso di far ruotare gli effettivi a propria disposizione e l’Andria allora ha schierato gran parte della sua panchina lasciando in campo però per l’intero incontro Di Rito e Berardi e sostituendo solo ad una manciata di minuti dal termine Strambelli.

Anche i secondi 45 minuti hanno mostrato una Fidelis attenta e capace di mantenere bene il campo tant’è che il risultato è rimasto invariato sino all’83°, minuto in cui Di Rito ha accorciato le distanze grazie ad un perfetto colpo di testa su assist di Strambelli direttamente da calcio di punizione. Gli ultimi minuti della gara si sono dimostrati al di sopra delle aspettative nonostante la stanchezza dei ventidue in campo per via dei duri carichi di lavoro affrontati in questo periodo. A due minuti dal triplice fischio difatti, l’Ascoli ha messo a segno al sua terza rete grazie ad Hanine subentrato dalla panchina. Al 90° infine, i bianconeri hanno messo a segno la quarta rete grazie alla marcatura di Conocchioli.

Il punteggio evidentemente non ha reso giustizia ad una Fidelis apparsa decisamente in condizione nonostante si sia allenata anche nella mattinata odierna e motivata da un giusto spirito di gruppo. Per i biancazzurri ora una giornata di riposo in vista di un’altra settimana di ritiro in Umbria prima di tornare a casa per affrontare l’ultima importante fase di preparazione.

Link utili

Blog Archive