La sesta provincia ancora penalizzata da Trenitalia

Eliminata la fermata di Barletta per gli Eurostar 9352 e 9357, a partire dal prossimo dicembre
02 19 Settembre 2008 approfondimenti 1928
La sesta provincia ancora penalizzata da Trenitalia


Ancora una penalizzazione nel campo del trasporto ferroviario per la Puglia, ed in particolare per la provincia di Barletta-Andria-Trani.

In seguito ad un accordo intercorso tra l’on. Alfredo Mantovano, sottosegretario all’Interno, il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli e l’amministratore delegato di Trenitalia, Mauro Moretti, è stato deciso che, per ridurre i tempi di percorrenza tra la Puglia e la capitale, verranno eliminate le fermate di Brindisi, Barletta e Benevento su due treni (uno per e l'altro da Roma).

In particolare, a partire da dicembre 2008, l’Eurostar 9352 in partenza da Lecce alle 5.39 arriverà a Roma alle 10.59 (5 ore e 20 minuti). La partenza di tale treno da Bari sarà fissata alle ore 07.00 (Bari - Roma in 3 ore e 59 minuti). Da Roma partirà l’Eurostar 9357 alle 18 per arrivare a Bari alle 21.59 (3 ore e 59 minuti) e a Lecce alle 23.23 (5 ore e 23 minuti). Oltre a quella di Bari, le sole fermate intermedie saranno Foggia e Caserta.

In realtà l'abbattimento dei tempi di percorrenza arriverà soprattutto dall´alta velocità Roma-Napoli. In pratica, gli Eurostar 9352 e 9357, oltre a non fermarsi più a Benevento, Barletta e Brindisi, una volta a Caserta non passeranno più da Formia ma si innesteranno sulla linea ferroviaria parallela sulla quale scorre già l´alta velocità tra Roma e Napoli.

Una riduzione di tempi di cui purtroppo non potranno usufruire i pendolari della sesta provincia pugliese. Al contrario, vi saranno due collegamenti giornalieri in meno per i numerosi utenti del nostro territorio.

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive