Approvato a maggioranza il bilancio di previsione 2009

Grande soddisfazione da parte del PD Andria
Redazione 21 Maggio 2009 notizie 996
Approvato a maggioranza il bilancio di previsione 2009


Nel corso dell’ultima seduta di Consiglio Comunale, è stato approvato a maggioranza il bilancio di previsione 2009, ancora una volta il Partito Democratico si è assunto fino in fondo la responsabilità politica nel trovare soluzioni condivise dall’intera maggioranza che sostiene il Sindaco Zaccaro.

La redazione di questo bilancio è stata caratterizzata da un importante elemento di novità, rispetto al passato, ovvero il modo nuovo di operare dell’assessore Michele Roberto che ha evitato quanto accaduto lo scorso anno.
Nel Bilancio, infatti, hanno trovato recepimento fino all’ultimo istante tutti i suggerimenti migliorativi giunti dai settori comunali e dai Consiglieri di maggioranza, dando sfogo a quelle sensibilità politiche da più parti palesate nell’ultimo periodo.

L’assessore Roberto ha anche accolto le istanze rappresentate dal gruppo consiliare del Partito Democratico soprattutto in tema di lotta alle povertà, infatti con questo bilancio il comune di Andria si è fatto carico di compensare i minori trasferimenti da enti sovraordinati aumentando con risorse proprie la quota di cofinanziamento di alcuni interventi specifici dei servizi sociali, contributo fitto casa, ed altri.
Inoltre è stata aumentata la soglia reddituale (7.500 euro ISEE) per l’esenzione dal pagamento per i servizi a domanda individuale uniformandola per tutti gli interventi prestati dal Comune.
In particolare la stragrande maggioranza delle persone anziane e non autosufficienti potranno usufruire gratuitamente dei servizi di assistenza domiciliare integrata, telesoccorso, centro diurno, campi solari, trasporto sociale.
Inoltre abbiamo superato la proposta dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione e del relativo Settore, che prevedeva la fascia di esenzione totale del pagamento del servizio mensa scolastica solo alle famiglie con reddito ISEE al di sotto dei 1.000 euro.
Anche per le mense scolastiche abbiamo quindi ampliato la fascia di esenzione a euro 7500 ISEE consentendo ad oltre 1900 bambini (60% degli utenti) di usufruire gratuitamente del servizio di mensa scolastica.

Queste sono le scelte e gli atti concreti di sostegno alle famiglie che vivono condizioni di difficoltà, di cui il PD si è reso promotore.

Interventi significativi sono stati previsti a favore anche delle attività produttive, che utilizzando le opportunità di finanziamento e contributi previsti dalla Regione Puglia, potranno insediarsi nel centro storico, rivitalizzandolo ulteriormente, infatti sono giunte ben oltre 70 manifestazioni di interesse presentate dai cittadini per ottenere contributi per la ristrutturazione di locali.

Un altro intervento significativo è stato finanziato a proposito della lotta al randagismo, infatti con le maggiori risorse appostate con questo bilancio, sarà possibile accalappiare e ricoverare altri 100 cani potenzialmente pericolosi per l’incolumità pubblica. Da questo punto di vista auspichiamo una sempre maggiore sinergia con la Asl, per contrastare efficacemente questo fenomeno.

Infine vogliamo evidenziare come sia stato attivato un monitoraggio continuo, attraverso un puntuale controllo di gestione, della spesa comunale, soprattutto in riferimento alle cosìdette spese “discrezionali”. Questa attività consentirà di addivenire ad un significativo risparmio dei costi della pubblica amministrazione e soprattutto eviterà che alcune manifestazioni come il Festival dei Mondi sforino, come è stato nell’ultimo periodo, in maniera sistematica il proprio budget, sottraendo risorse importanti ad altri interventi.

In merito alle opere pubbliche il lavoro svolto dal settore guidato da Giovanna Bruno, ha previsto una attività di monitoraggio, verifica ed individuazione delle priorità per rendere immediatamente esecutive le opere previste, in particolar modo saranno accelerati gli interventi a favore dell’edilizia scolastica, ed il completamento del PRU di San Valentino. Inoltre è stato stanziato il finanziamento con risorse proprie di interventi inizialmente previste con risorse provenienti da enti terzi quali il completamento della biblioteca comunale in piazza Sant’Agostino e la realizzazione della copertura del Canalone Ciappetta-Camaggio.

L’ufficio lavori pubblici, tra l’altro, è già al lavoro per preparare uno studio di fattibilità per l’individuazione di una soluzione confacente alle esigenze specifiche di un’area mercatale polifunzionale, che veda una quantificazione economica e la tempistica dell’intervento che sia finanziabile con risorse proprie del Comune, giacché altre soluzioni complesse che prevedevano investimenti privati molto cospicui determinano tempi lunghi ed incerti, mentre è volontà dell’amministrazione dare risposte definitive in tempi ragionevoli.

Un altro risultato ottenuto dal Partito Democratico è il passaggio a full time di ben 42 unità lavorative con economie rinvenienti dalla gestione delle quote di bilancio del fondo complessivo già destinato al personale.

Alla luce di questi risultati, il PD di Andria, pertanto, esprime soddisfazione per questo nuovo metodo di concertazione che vede primeggiare gli interessi della città ed il raggiungimento degli obiettivi programmatici di questa amministrazione.

Esortiamo, dunque, l’assessorato al bilancio a continuare la sua attività di monitoraggio e di controllo della spesa, che consenta in questa situazione di crisi di garantire i servizi essenziali ai cittadini. Allo stesso modo esortiamo tutti gli assessori ad un eguale impegno nel perseguimento degli obiettivi comuni e condivisi.

Per il coordinamento del Partito Democratico di Andria
Vincenzo Antolini

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive