Sportello Antiracket e Antiusura ad Andria

Richiesta formale di utilizzo della sede C.C.I.A.A. e disponibilità alla Costituzione dell'Associazione
Redazione 24 Maggio 2009 notizie 976
Sportello Antiracket e Antiusura ad Andria


Facendo seguito alla nostra del 20 maggio scorso, con la quale eravamo a comunicare la nostra disponibilità a farci promotori della costituzione di un’Associazione Antiracket e Antiusura, al fine di impegnare tutte le realtà associative, civiche ed istituzionali nella lotta a tali fenomeni in costante e preoccupante crescita, anche nel nostro territorio, con l’apertura di uno Sportello “formativo ed informativo”, con la presente siamo formalmente a richiedere alle SS.LL. in indirizzo e, nella fattispecie, al Presidente della Camera di Commercio di Bari, in qualità di Ente competente, e al Sindaco di Andria, in qualità di locatario della sede di cui all’oggetto, la disponibilità all’utilizzo della superficie necessaria e disponibile presso i locali adibiti a sede distaccata della Camera di Commercio I.A.A. di Bari, siti nel comune di Andria al Corso Europa Unita, 7, da destinarsi allo scopo.
La presente richiesta viene formulata in base alle seguenti nostre considerazioni:
1. tale sede decentrata della Camera di Commercio è un importante punto di riferimento per utenti, sia Imprese che singoli cittadini, dell’intero Nord-Barese;
2. è allocata in una zona facilmente raggiungibile (Quartiere Europa), nei pressi di Via Barletta, a ridosso dello sbocco per la tangenziale e ingresso autostradale;
3. la sede, che valutiamo essere di circa 200 metri quadrati, è utilizzata solo parzialmente, meno della metà della superficie, dagli sportelli della Camera di Commercio mentre la restante parte, già opportunamente separata e discreta rispetto allo sportello della C.C.I.A.A., risulta essere disponibile per altro uso in quanto libera e sgombra da attrezzature e/o materiali;
4. la sede è dotata di due ingressi separati ed indipendenti;
5. il locatario della sede è il comune di Andria, che ne sopporta anche gli oneri per la locazione, quindi l’Ente pubblico dovrebbe renderla totalmente operativa, senza superfici inutilizzate ma ugualmente pagate al locatore;
6. la zona è molto ben servita per numerose attività commerciali e di servizi presenti, compresi edifici pubblici e scuole.
Si precisa che gli orari di apertura dello Sportello Antiracket e Antiusura, le modalità operative e i soggetti preposti alla gestione del medesimo, saranno concordate con le competenti Autorità, in perfetta sinergia.
Si comunica, infine, che la disponibilità delle Associazioni che faranno parte del progetto e dei loro Referenti per la gestione dello Sportello, sarà a titolo assolutamente gratuito, volontaristico e mutualistico.

Certi che la nostra richiesta incontrerà il Vostro parere favorevole, di fronte ad un’emergenza sociale che non colpisce solo le Imprese ma anche le Famiglie ed i suoi componenti, rimaniamo nell’attesa di un sollecito cenno di riscontro, dovendo avviare tutte le procedure costituenti dell’Associazione e dare risposte ben precise al Sig. Questore di Bari, che sta manifestando interessamento rispetto alla nostra proposta.
Chiediamo formalmente di essere ricevuti dal Presidente della Camera di Commercio di Bari e dal Sindaco di Andria, per gli approfondimenti del caso.

Savino Montaruli (UnimpresaBat)

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive