Disagi al Liceo Scientifico "Nuzzi" di Andria: parlano gli studenti

Due studenti del Liceo Scientifico Nuzzi di Andria parlano dei disagi che avvengono all'interno dell'edificio
Redazione 02 Novembre 2010 notizie
Disagi al Liceo Scientifico


Siamo due rappresentanti del Liceo Scientifico Nuzzi di Andria e vorremo parlare dei disagi che avvengono all’interno dell’edificio.

Le aule presenti nella nostra scuola sono insufficienti per ospitare la totalità degli studenti.

A causa di tutto ciò siamo costretti a ruotare alla fine di ogni ora di lezione. Infatti, essendo il numero delle aule insufficiente , tale carenza viene sopperita grazie all’ora di educazione fisica, in quanto la relativa lezione si svolge nella palestra scolastica. Anch’ essa inadeguata allo svolgimento delle attività.

Ma non finisce qui. L’ora di educazione fisica non risolve totalmente il problema.

Ci sono aule più numerose e aule meno numerose, e quindi, ogni qual volta ruotiamo, siamo costretti a portare con noi banchi e sedie.

Tra un po’ saremo costretti anche a portarci banchi e sedie da casa.

Per non parlare, poi, del sovraffollamento delle aule.

Problema ,da noi, avvertito in maniera ancora più intensa vista l’assenza dell’adeguato numero delle aule, che costringe i responsabili dell’istituto a smistare le classi.

Vogliamo parlare anche dei laboratori?

Quelli del biennio (la nostra scuola infatti è divisa in due sedi, distaccate per lo più ) sono inagibili, alcuni alunni non sanno nemmeno come sono fatti. Per questo motivo non possiamo approfondire alcune discipline, che, invece, richiedono , anche, un apporto tecnico.

Sempre al biennio, ubicato in Via Barletta, nella zona industriale, non sono nemmeno garantite le più elementari norme di sicurezza.

La relativa struttura, infatti, nasce come capannone, adibito, in seguito , ad edificio scolastico, e per il quale la Provincia paga un oneroso canone annuale: circa 1 milione e mezzo di euro.

Moltiplicando il canone per gli anni da cui la problematica persiste, ecco trovati i fondi per la costruzione del nuovo plesso scolastico.

L’impossibilità di approfondire le materie scientifiche che lo richiedono, dal punto di vista tecnico, è una problematica esistente anche nella sede del triennio, ubicato ,questo, in Via Cinzia Violante, visto che i laboratori vengono usati come aule.

A tutto ciò si aggiunge la mancanza di attività extrascolastiche che non permette di approfondire quelle materie dove alcuni alunni sono in difficoltà.

Come avrete capito la nostra scuola è divisa in due sedi: la sede centrale ,situata in Via Cinzio Violante, e la succursale, in Via Barletta, a ridosso della zona industriale.

NOI ALUNNI DEL LICEO SCIENTIFICO NUZZI DI ANDRIA VORREMMO UNA SEDE UNICA CHE MANCA DA SEMPRE!

I fondi sono stati stanziato nel 2008, ma, ancora oggi, l’amministrazione provinciale della Bat e quella del Comune di Andria si mostrano indifferenti al problema.

Intanto l’anno scolastico è iniziato da circa 2 mesi.



Giorgio Nicolamarino - 3 C
Stefano Di Teo - 2 G

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive