Fidelis Andria: squalifica del "Degli Ulivi", intervento del Sindaco

La città di Andria non merita di essere associata in modo ingiusto ad una immagine così negativa
Redazione 19 Novembre 2014 notizie 1557
Fidelis Andria: squalifica del

“Ho appreso con sincero disappunto - commenta il Sindaco di Andria, Nicola Giorgino - la decisione del Giudice Sportivo di squalificare per una giornata il campo della Fidelis Andria, con l’obbligo di giocare a porte chiuse la prossima partita casalinga al “Degli Ulivi”, a causa di cori dal contenuto discriminatorio per ragioni di razza e colore nei confronti di un calciatore avversario. Ero personalmente presente allo stadio domenica e non ho assolutamente colto, da parte del caloroso pubblico andriese, cori di stampo razzista nei confronti dei giocatori della squadra avversaria.

C’è stato semplicemente, come sempre accade nella gare casalinghe, un incitamento costante e continuo verso la Fidelis Andria, senza mai trascendere in insulti tali da giustificare una così dura sanzione.

Auspico, quindi - conclude Giorgino - che la Società esperisca tutti i mezzi che la Giustizia Sportiva mette a disposizione, al fine di addivenire ad una giusta revisione della decisione assunta, anche perché la città di Andria, con il suo meraviglioso e sportivo pubblico, non merita di essere associata ad una immagine così negativa”.

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive