Virtus Molfetta - Atletico Andria; partita sospesa

Arbitro aggredito dal capitano della Virtus Molfetta, partita sospesa al 35', giovedì la decisione del Giudice Sportivo
Redazione 30 Marzo 2009 altrisport 1411


È terminato dopo appena 35 minuti di gioco l’anticipo della terz’ultima giornata di campionato tra la Virtus Molfetta e l’Atletico Andria. Le contestatissime decisioni arbitrali innervosiscono i giocatori in campo fino alla pazzia del capitano molfettese De Bari che dopo un battibecco con l’arbitro prima gli scaraventa ferocemente la palla addosso e poi lo colpisce al volto con un pugno; da qui la decisione dell’arbitro di sospendere definitivamente la gara mandando tutti negli spogliatoi.Fin qui si era vista una sola squadra in campo, l’Atletico Andria creativa ma anche sprecona. Al 15’ ci prova Suriano con una conclusione dal limite che termina fuori, al 18’ splendido uno due fra Attimonelli e Suriano, palla in mezzo da parte del terzino destro andriese ma il bomber Tesse si vede respingere il suo tocco sotto porta dal portiere; al 24’ palla per Pasculli che appena dentro l’aria calcia alto, un minuto dopo l’occassione più ghiotta, tiro dalla distanza di Berardino, non trattieni il portiere, colpo sicuro di Tesse ma il portiere si supera in angolo con una vera prodezza; al 26’ancora una conclusione dalla distanza di Attimonelli, palla fuori, al 27’ colpo di testa di Pasculli alto, al 30’ ci riprova dalla distanza capitan Berardino, ancora una indecisione del portiere di casa che non trattiene, recupera palla Tesse che crossa in mezzo dove però non arriva nessun compagno, al 33’ palla in profondità per Pasculli che entra in aria e fa partire un diagonale che termina fuori di un soffio. Nel momento più bello della gara, quando sembrava che il gol stava per maturare arriva un fallo di Larosa che scaturisce le proteste della squadra locale che si vede espellere il suo allenatore per proteste e poi nascere l’offesa verbale prima e l’aggressione subito dopo del capitano molfettese verso l’arbitro.Fino a quel momento l’Atletico sembrava avere tutte le carte in regola per far sua la partita, ora si prepara la partita di domenica prossima contro la più quotata compagine molfettese Valentino Mazzola seconda classificata; aspettando la vittoria a tavolino da parte del giudice sportivo, una vittoria metterebbe un punto fermo hai meritati play-off.

GIULIANO MIANI (ADDETTO STAMPA A.S.D. ATLETICO ANDRIA 2008)

VIRTUS MOLFETTA
Nappi, De Candia, De Gennaro, Giancaspro, De Musso, De Bari, Cantatore, Minervini C., Minervini G., Capurso, Brunetta. A disposizione: Morolla, Facchini, Milone, Carlucci, Azzolini. Allenatore: Sgherza.

ATLETICO ANDRIA
Cristiani, Paradiso, Attimonelli, Campana, Molfetta, Larosa, Suriano, Loconte, Pasculli, Berardino, Tesse. A disposizione: Di Tacchio, Alicino, Leonetti, Coratella, Civita, Pastore. Allenatore: Di Teo.

AMMONITI: Attimonelli, De Bari, Berardino ESPULSI: De Bari
NOTE: partita sospesa al 35’ per aggressione all’arbitro da parte del capitano della Virtus Molfetta.

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive