Virtus Lanciano - Andria 2-2

In Abruzzo i biancoazzurri conquistano il primo punto in trasferta
Redazione 25 Ottobre 2009 calcio 1124


Un’Andria in salute e mai doma ritorna indenne dalla trasferta in terra abruzzese contro il Lanciano conquistando il primo punto stagionale lontano dal “Degli Ulivi”. Eroe di giornata è Pasquale Ottobre che, con la sua prima doppietta in maglia azzurra, risponde colpo su colpo alle due reti dei padroni di casa. Sono oltre 500 i sostenitori andriesi al seguito, che per di più dovevano incoronare lo storico gemellaggio con la tifoseria locale; gemellaggio tra i più longevi nella storia delle due Società.Mister Papagni ripresenta gli stessi undici che hanno battuto il Portogruaro sette giorni fa; di fronte i ragazzi di Pagliari che sebbene senza due pedine importanti tra gli 11 titolari, si confermano squadra tosta e ben organizzata.

Il match risulta vivo e vibrante dal primo all’ultimo minuto. Nella prima frazione è Sy a suonare la sveglia al 7’ con un bolide dalla distanza che Chiodini fatica a mettere in angolo. Cresce l’Andria che mantiene il pallino del gioco ma dopo un’altra occasione limpida capitata ancora sui piedi di Sy, il Lanciano nella prima azione offensiva trova la rete: triangolazione Amenta-Turchi-Morante che mette quest’ultimo nella condizione di battere a rete e firmare il sorpasso abruzzese. Il vantaggio acquisito carica i padroni di casa che si vedono negare il raddoppio solo dall’incrocio dei pali, dopo una stoccata di Sacilotto dal limite dell’area. L’Andria rimane imbrigliata nella rete rosso-nera e fatica a reagire. Gli andriesi si riaffacciano dalle parti di Chiodini nel finale del primo tempo ma questo basta per riuscire a centrare il pareggio: al 2° minuto di recupero, sugli sviluppi di un corner, l’estremo difensore di casa non è perfetto nell’uscita e in mischia Ottobre riesce a firmare il pari festeggiando la rete in maglia azzurra, correndo sotto il settore occupato dai propri beniamini in totale delirio. Con questa emozione si chiude la prima frazione

La ripresa ha lo stesso tenore del primo tempo. Dopo un iniziale botta e risposta con Morante che conclude alta un’azione personale e Paolucci che costringe Chiodini agli straordinari, la gara cambia decisamente ritmi e da una parte e dall’altra.. L’ingresso di Improta da una svolta alla manovra offensiva rosso-nera e il nuovo vantaggio dei padroni di casa si materializza ben presto: al 24’ Pomante atterra in area proprio Improta e l’arbitro non esita a decretare il penalty; dagli undici metri il neo-entrato firma il nuovo sorpasso. Mister Papagni non ci sta a tornare a casa a mani vuote e risponde allo svantaggio gettando nella mischia Rizzi, mossa che non si poteva rivelare più azzeccata. Difatti al 34’ una sua punizione trova la respinta di Chiodini sulla quale si avventa prima Braca e poi Ottobre che riesce a depositare il pallone in rete firmando la sua doppietta personale. L’Andria ristabilisce la parità e non si fa più sorprendere fino alla fine della gara, cogliendo nella trasferta abruzzese un punto utile per non perdere contatto con le compagini che la precedono.

Ufficio Stampa As.Andria

Guarda le foto -->>

Guarda il video -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive