Andria - Reggiana 1-1

Un punto che muove la classifica
Redazione 01 Novembre 2009 calcio


Continua l’imbattibilità casalinga di mister Papagni da quando è allenatore dell’Andria. Il gol di Sibilano nel secondo dei 4 minuti di recupero decretati dall’arbitro Del Giovane, regala un pareggio quasi insperato portando a tre gare consecutive l’imbattibilità generale andriese.

Maccan dal primo minuto è l’unica variante all’undici iniziale rispetto alla trasferta di Lanciano. In panchina si rivede Dionigi che ha ormai completamente recuperato dall’infortunio.

Primi minuti di gara intensi soprattutto sul fronte Reggiana che in più di un’occasione prova a spaventare Mennella ma senza alcuna sortita. L’Andria controlla e appena riesce a trovare spazi, prova ad affondare. L’occasione più limpida per gli uomini di mister Papagni capita al minuto 13, quando Sy servito in area da Paolucci, non riesce a trovare la giusta freddezza sottoporta, facendosi chiudere lo specchio da Tomasig. La gara scivola via con sostanziale equilibrio fino all’ultimo quarto d’ora quando la Reggiana alza i ritmi di gioco e l’undici azzurro deve fare gli straordinari. Ci provano dapprima Rossi da fuori, poi Ingari che a due passi dalla linea di porta non riesce a trovare la giusta deviazione e per finire Severino che su punizione sfiora il palo alla sinistra di Mennella strozzando il fiato ai tifosi biancoazzurri. La gara non ha più nulla da dire e dopo 2 minuti di recupero si va negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0 a 0.

L’intensità fatta registrare nelle ultime battute di gara è ripresa interamente nelle battute iniziali della seconda frazione, come se il match non si fosse mai interrotto. Andria e Reggiana rispondono colpo su colpo ai rispettivi tentativi con Maccan da una parte e Ingari dall’altra ma Mennella è strepitoso sulle due conclusioni ravvicinate. Il rientrante Dionigi e Rizzi sono le prime mosse di Papagni per cercare più efficacia in avanti, ma al 26’è la Reggiana a passare: Ingari serve sul filo del fuorigioco Rossi che a tu per tu con Mennella lo trafigge con un diagonale perfetto. Gelo al “Degli Ulivi”. Il gol subito tramortisce i padroni di casa che accusano il colpo lasciando poi, almeno 3 occasioni limpide agli avversari per poter raddoppiare. Mennella si dimostra in giornata di grazia, compiendo interventi prodigiosi impedendo così la capitolazione ai propri compagni. Papagni getta nella mischia Mastrolilli per dare più peso alla manovra offensiva. Contemporaneamente in campo Rizzi, Paolucci Mastrolilli e Dionigi. Le mosse di Papagni porteranno i propri frutti sul finale di gara. Siamo al 92’ minuto: punizione di Rizzi, messa fuori dalla difesa ospite; sulla palla si precipita Pierotti che rimette al centro dove Paolucci smorza per Sibilano che sotto porta con un bel piattone, realizza il tanto sospirato pareggio. Esplosione di gioia per tutti i supporters e per lo stesso Sibilano che è visibilmente in ecstasy. Gli ultimi minuti di gara il tifo si fa assordante, ma non succederà più nulla. Il pareggio alla fine è un risultato importante contro una squadra che si è dimostrata ordinata e tanto ostica.

Ufficio Stampa As.Andria

Guarda le foto -->>

Guarda il video -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive