Foligno - Andria 0-1

Biancoazzurri corsari in Umbria
Redazione 13 Febbraio 2011 calcio 877


Terza vittoria complessiva in trasferta, imbattibilità dall’inizio del 2011. Numeri importanti questi per l’Andria di mister Papagni, a 7 giorni dalla gara col battistrada Nocerina. La terza vittima in trasferta è il Foligno di mister Giunti,sconfitto nelle battute finali da un colpo di testa di Cozzolino, che regala 3 punti importantissimi in chiave salvezza. Grande soddisfazione, per il cospicuo numero di supporters andriesi, giunti in terra umbra per incitare i propri beniamini. I tanti chilometri fatti, non sono stati vani.

Mister Papagni ci ha abituato sempre a novità dell’ultimo minuto per quanto riguarda gli undici in campo. Anche contro il Foligno, cambia sia uomini che modulo, rispetto a quanto fatto nelle altre gare. 4-2-3-1 per i biancoazzurri, con la stessa linea difensiva vista contro il Taranto, ma le novità si contano dalla metà campo in su. Paolucci e Coletti in mezzo al campo, con Minesso, Berretti e Statella a supportare l’unica punta Del Core. Dall’altra parte, mister Giunti, opta per un 4-3-1-2 che crea gioco, ma che sottoporta regala pochi pericoli.

PRIMO TEMPO: L’Andria comincia col piglio giusto il match. Prima Coletti, poi Paolucci, provano la via della rete, ma Rossini in entrambe le occasioni, si dimostra attento. Il Foligno non ci sta a sfigurare davanti al proprio pubblico e prova a rispondere con il bomber Falcinelli, ma senza troppa convinzione. La gara prosegue con l’Andria che gestisce al meglio la sfera, provando a sfruttare le ripartenze, mentre il Foligno prova a fare gioco, ma un attenta difesa andriese, blocca sul nascere qualsiasi tentativo umbro. Ottima però anche la prestazione difensiva del Foligno, che regala poco e niente agli andriesi; al 24° ci prova Del Core, ma la sua conclusione si spegne sul fondo. La gara si anima nel finale. Merli Sala al 42°, prova la via della rete, ma la sua conclusione termina a lato; dall’atra parte invece Del Core prova una conclusione a rete sugli sviluppi di un corner battuto da Paolucci, ma il suo tentativo viene ribattuto da un difensore di casa. Così si chiude un primo tempo che ha regalato poche emozioni, ma ha visto le due compagini giocare con molta intensità.

SECONDO TEMPO: I due tecnici ripresentano gli stessi 22 del primo tempo. A smuovere gli equilibri, ci pensa per primo Aldo Papagni che adopera il primo cambio, pochi minuti dopo l’inizio della ripresa. Fuori Minesso e dentro Carretta. Il vivace Statella, tra l’8° e il 13° ha 2 occasionissime per mettere la palla in rete, ma in entrambi i casi, le conclusioni dell’esterno andriese non sono precise e le azioni si concludono con un nulla di fatto. Duplice cambio al 17° per mister Giunti, che getta nella mischia Fedeli e Fondi. Azione per il Foligno al minuto numero 21, con Bassoli che da calcio piazzato prova ad impensierire Spadavecchia, ma la sua conclusione termina a lato. La gara di Berretti termina al 28°, quando mister Papagni lo richiama in panchina per Cozzolino, che subito si rende pericoloso, ma la sua conclusione non è precisa. La mossa vincente, il tecnico andriese la adopera al 22° quando toglie Del Core e getta nella mischia Anaclerio. La gara prosegue con rapidi capovolgimenti di fronte. Forse l’occasione più clamorosa del finale per i padroni di casa, capita sulla testa di Giovannini che al 38° colpisce il palo alla destra di Spadavecchia. Il tempo scorre, ma ormai l’Andria ci ha abituati a sorprese dell’ultimo minuto. E difatti al 43° arriva il vantaggio dei biancoazzurro. L’ultimo degli entrati, Anaclerio, regala un assist al bacio per la testa dell’ariete Cozzolino che batte Rossini e porta in vantaggio i suoi. Il Foligno si sbilancia in avanti, e l’Andria ci prova in contropiede con Anaclerio che con un pallonetto per poco non realizza il raddoppio. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi, per tre punti pesantissimi in chiave salvezza.

Adesso, al Degli Ulivi, arriva la Nocerina, per 90 minuti che si preannunciano infuocati


Nella sala stampa dello stadio Blasone si presentano mister Papagni e l'attaccante Cozzolino, mattatore della gara.

PAPAGNI: "Questi di oggi sono tre punti fondamentali per il proseguo del campionato. Ci tenevamo a far bene per dare continuità a quanto di buono fatto nel mese di Gennaio. Siamo riusciti a limitare al massimo una squadra come il Foligno che veniva da tanti risultati utili consecutivi. Le scelte iniziali sono state dettate dal fatto che nel reparto offensivo la società mi ha messo a disposizione molti uomini di qualità e di conseguenza io devo fare le mie scelte. Nonostante ciò l'uomo decisivo è stato Cozzolino che è entrato proprio dalla panchina; ciò dimostra quanto la squadra è unita e quanto siano importanti tutti i componenti della rosa. Dobbiamo continuare a lavorare duramente durante la settimana dato che non c'è un attimo di respiro, di fatti domenica al Degli Ulivi arriva la capolista Nocerina e non possiamo permetterci distrazioni."

COZZOLINO: "La prima cosa a cui ho pensato quando la palla è entrata in rete è stata di andare sotto la curva dei nostri tifosi per esultare con loro. Sono stati fondamentali anche quest'oggi nonostante la trasferta di Foligno fosse una delle più distanti. Dal primo giorno in cui ho messo piede ad Andria ho subito capito di andare a giocare in una piazza importante che merita altri palcoscenici. Ci tengo a condividere il mio primo goal in maglia azzurra con Gigi Anaclerio che mi ha servito un assist straordinario, di conseguenza il goal è anche suo."

Ufficio Stampa A.S.Andria

Guarda le immagini -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive