Ternana - Andria 2-3

Vittoria al 95°, ovvero salvezza!
Vincenzo Fasanella 15 Maggio 2011 calcio 1376


Alla fine è arrivata! La tanto agognata e sofferta salvezza senza passare per la lotteria dei play-out è stata fatta nostra in quel di Terni. Si proprio li, dove i sostenitori andriesi 12 anni fa piansero la perdita della serie B.

Questa volta il finale è stato diverso, dal sapore imprevedibile, dolcissimo per i colori biancoazzurri. Correva il 90° minuto, l'Andria era sotto di una rete, è proprio mentre i tifosi di casa si apprestavano a stappare le frizzanti bottiglie di spumante, per festeggiare la vittoria della propria squadra, il nostro calciatore di colore che, come cantano in curva, nel tempo libero si dedica alla vendita dei CD nella città balneare di Margherita di Savoia, con una fulminea zampata nella mischia in area di rigore, mette alle spalle dell'estremo difensore ternano. La panchina rossoverde cade quasi a pezzi sotto i pugni degli occupanti; il settore ospiti esplode di entusiasmo. Ma il bello doveva ancora arrivare. L'Andria ci crede, e dopo il tentativo di testa di Sibillano, difensore riscopertosi attaccante in Umbria, parte l'ultimissima azione di gioco di questo campionato. Paolucci serve in area, i difensori di casa loro malgrado fanno da sponda all'accorrente Carretta, che dalla destra con una staffilata infila il portiere! L'Andria passa in vantaggio. Un istante dopo il fischio di convalida della rete arriva il triplice fischio finale. E' l'apoteosi biancoazzurra. Gli andriesi presenti a Terni impazziscono! Non si capisce più nulla sul versante pugliese. Tra abbracci, pianti, corse, salti di gioia, lanci di maglie e calzoncini, i calciatori andriesi rimangono in mutande, e pian piano ci si rende conto che il miracolo è stato compiuto!

In 5 minuti ci sono piovute addosso tutte le emozioni sottratteci lungo il corso di una stagione. Una storia indimenticabile vissuta in prima persona da chi ci ha creduto fino all'ultima frazione di secondo e mai ha mollato. L'anno prossimo C1 saremo ancora.

Guarda le foto -->>

Guarda il video -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive