Andria - Pergocrema 1-2

La concretezza premia i lombardi
Redazione 11 Dicembre 2011 calcio 820


Seconda sconfitta stagionale tra le mura amiche del Degli Ulivi per gli uomini di Di Meo che, seppur in vantaggio grazie ad una rete di Del Core, si fanno raggiungere nel primo tempo e sorpassare nella ripresa da un Pergocrema cinico nello sfruttare le poche palle goal avute. In panchina non c'è mister Di Meo, ancora squalificato, al suo posto siede il suo vice Sassanelli che schiera in campo il canonico 4-2-3-1 con Sansonna in porta, linea difensiva composta da Meccariello, Cossentino, Zaffagnini e Contessa, centrocampo formato dal duo Paolucci-Arini, le tre mezze punte Comini, Del Core e Minesso dietro l'unica punta Innocenti, preferito inizialmente a Gambino. Parte decisamente meglio l'Andria che, dopo soli 30 secondi, va già vicina al goal con Del Core il cui pallonetto termina sul palo a portiere battuto. Qualche minuto dopo ci prova anche Innocenti, ma la palla termina di poco fuori. Al minuto 14 arriva il vantaggio della formazione azzurra con Del Core, abile a sfruttare una palla proveniente dalla sinistra deviata da un difensore ospite. Il Pergocrema reagisce e alla mezz'ora perviene al pareggio con Adeleke, fortunato a sfruttare un rimpallo e a freddare Sansonna. L'Andria, dimostrando grande carattere, non demorde e va nuovamente vicina al goal con Comini che, tutto solo davanti al portiere ospite, si fa deviare il tiro in calcio d'angolo. Termina così il primo tempo con il parziale di 1 a 1.

La ripresa parte in maniera meno frizzante della prima frazione con nessuna delle due compagini che riesce a prendere il sopravvento sull'altra. Girandola di cambi, in pochi minuti, tra le fila dell'Andria con Gambino, Loiodice e De Giorgi che subentrano rispettivamente a Innocenti, Meccariello e Minesso. Al minuto 15, però, arriva la doccia fredda per gli azzurri con Inacio Pià che sfrutta un calcio d'angolo proveniente dalla sinistra e, di testa, insacca alle spalle di Sansonna. L'Andria è anche sfortunata in quanto, pochi minuti dopo il goal subito, deve rinunciare a Zaffagnini per infortunio ma, con i tre cambi già effettuati, il difensore stringe i denti e resta in campo notevolmente claudicante. Gli uomini di Di Meo non mollano e trovano, al minuto 43, un calcio di rigore concesso per fallo su Gambino. Dal dischetto si presenta Umberto Del Core che, però, si fa respingere il tiro dall'estremo ospite. Dopo quattro minuti di recupero il fischietto di Barcellona Pozzo di Gotto decreta la fine delle ostilità sancendo la vittoria del Pergocrema.

Ufficio Stampa A.S.Andria

Guarda le immagini -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive