Andria - Latina 0-1

Al Degli Ulivi passano anche i pontini
Redazione 18 Marzo 2012 calcio 790


Ennesima sconfitta al Degli Ulivi per l'Andria che, nella 27^ giornata di campionato, cade contro un Latina abile a sfruttare le poche occasioni avute. Mister Cosco si affida al consueto 4-4-2 con Rossi in porta, difesa composta da Meccariello, Cossentino, Mucciante e Pierotti, cerniera di centrocampo formata dal duo D'Alessandro - Marsili con Comini e Taormina sulle fasce, davanti Del Core a supporto di La Mantia preferito inizialmente a Gambino. Mister Sanderra risponde con un 3-5-2 ben messo in campo affidandosi a Bernardo in avanti, mentre Jefferson, non ancora al meglio, parte inizialmente dalla panchina. Partono decisamente meglio i padroni di casa che al minuto 5 vanno vicino al goal con La Mantia, abile a colpire di testa un pallone proveniente da calcio d'angolo. Il portiere ospite, però, fa buona guarda e salva la propria porta con un autentico miracolo. Ancora Andria in avanti al minuto 20 sugli sviluppi di un altro calcio d'angolo con Mucciante che è bravo a fare sponda di testa verso Cossentino il quale, però, non arriva sul pallone. Al minuto 23 sono ancora gli uomini di Cosco a rendersi pericolosi con una discesa di Comini sulla destra; la palla crossata dall'argentino arriva sulla testa di La Mantia che colpisce ma, stavolta, è il palo a dirgli di no. Il Latina, con il passare dei minuti, prende campo rendendosi pericoloso al minuto 25 con Bernardo che, ben servito da Matute, calcia da ottima posizione tra le braccia di un attento Rossi. Il primo tempo termina così con il parziale di 0 a 0.

Nella ripresa mister Cosco mischia sin da subito le carte con gli innesti di Zaffagnini e Minesso al posto di Cossentino e Comini. Partenza sprint per gli azzurri che, dopo soli 50 secondi, hanno l'occasione per portarsi in vantaggio con Del Core che calcia a lato un pallone ben spizzato da La Mantia. L'Andria sembra essere entrata in campo nella ripresa con il piglio giusto e ciò lo dimostra la clamorosa palla goal capitata nuovamente sui piedi di Del Core al minuto 9. Incursione fulminea di Minesso sulla sinistra che salta un paio di uomini, arriva sul fondo e crossa indietro verso l'accorrente del Core che si fa respingere dall'estremo ospite un autentico rigore in movimento. Nel momento migliore degli uomini di Cosco è il Latina a passare in vantaggio. Jefferson, entrato da pochi secondi al posto di Bernardo, sfrutta una disattenzione difensiva andriese e con un tiro a giro sorprende un incolpevole Rossi. Andria 0 Latina 1. Con il passare dei minuti il pubblico di casa inizia a spazientirsi perchè vede lo spettro della seconda sconfitta casalinga consecutiva in pochi giorni. Mister Cosco tenta il tutto per tutto inserendo Gambino al posto di Pierotti per cercare disperatamente la via del goal. Al minuto 33 è La Mantia ad avere l'occasione del pareggio con un colpo di testa che si stampa la traversa; sulla ribattuta è Gambino il più lesto di tutti ad avventarsi sul pallone ma Martinuzzi con un autentico miracolo gli dice di no. Con l'Andria tutta in avanti in cerca del pareggio il Latina può sfruttare l'arma del contropiede, infatti al minuto 40 gli ospiti vanno vicini al goal ancora con Jefferson che colpisce di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato, Rossi respinge tenendo ancora in partita i suoi. Gli ultimi minuti di gara scorrono inesorabili e, dopo soli 3 minuti di recupero, il fischietto Coccia di San Benedetto del Tronto decreta la fine delle ostiltà sancendo l'ennesima sconfitta interna stagionale per l'Andria.

Ufficio Stampa A.S.Andria

Guarda le immagini -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive