Fidelis Andria, Fino: "Puntiamo a far bene in campionato e coppa"

Ho fatto un'altra richiesta alla società, vediamo se sarà esaudita
Redazione 20 Agosto 2013 calcio
Fidelis Andria, Fino:


La Fidelis Andria è ripartita di gran carriera per preparare l'Eccellenza e dimenticare la delusione del fallimento e della caduta dalla Lega Pro al dilettantismo. La nuova società sta allestendo un organico di tutto rispetto per vincere e ritornare presto nelle categorie che contano per gli andriesi. Alla guida della squadre il ds De Santis ha puntato dritto su Onofrio Fino, ex allenatore di Mola e Bitonto e un curriculum di tutto rispetto come calciatore (per lui esperienze anche in B con la maglia del Barletta). "Alleno da soli tre anni in prima squadra, ma sto sui campi da gioco da una vita. Peraltro è andata sempre bene, tranne che a Mola dove c'erano diverse vedute con la società. Ho avuto la fortuna di ricevere una chiamata dal direttore De Santis con il quale c'è un ottimo rapporto di stima reciproca. Adesso pensiamo solo a far bene"

Come procede la preparazione precampionato?

"La preparazione sta andando bene. La società mi ha messo a disposizione un gruppo fortissimo e i ragazzi stanno lavorando seriamente, mettendoci il massimo dell'impegno. Sappiamo che quest'anno ci saranno delle concorrenti forti, ma noi vogliamo fare bene e cercheremo di toglierci soddisfazioni sia in campionato che in Coppa per poter risalire in D".

Avete un organico molto forte, con molti galli nel pollaio. Il ritardo di programmazione, dovuto alle note vicende societarie, può essere per voi un problema?

"Sicuramente siamo partiti in ritardo e quindi abbiamo avuto meno tempo di altri per prepararci al meglio per l'inizio della stagione. Dal canto nostro ce le stiamo mettendo tutta per essere pronti. Per quanto riguarda la questione di troppi galli nel pollaio, credo che i ragazzi non avranno difficoltà perché sono persone intelligenti e quindi sanno che ciò che conta è il bene del gruppo"

La rosa è al completo?

"Ho fatto un'altra richiesta alla società, vediamo se sarà esaudita. In caso contrario, la rosa potrebbe essere definitiva, siamo già forti così".

Come siete messi con il parco under? Nel corso di una stagione gli under "pesano" molto in termini di classifica.

"Abbiamo dei giovani di ottimo livello, ho diverse soluzioni da poter scegliere. Adesso è arrivato anche Colucci, un giovane molto bravo".

Che Andria sarà a livello tattico?

"Stiamo studiando diverse soluzioni perché la scelta dello schema di partenza dipende anche dalle caratteristiche dell'avversario e da altre considerazioni che si fanno di partita in partita. Sto puntando principalmente su due tattiche di base. A me è sempre piaciuto un calcio equilibrato con le due punte in avanti, adesso potremmo anche pensare di schierare in qualche situazione due esterni molto alti".

Virtus, Casarano, Andria: gli addetti ai lavori puntano su queste tre squadre. Ce ne sono altre?

"Qualche altra squadra esce sempre. Sicuramente Andria, Casarano e Virtus vogliono fare bene e disputare un campionato di alta classifica, ma non dobbiamo sottovalutare il Molfetta, che ha un'ottima squadra, o il Trani, che si sta attrezzando bene. Poi ci possono essere altre squadre a uscire fuori. Di sicuro, vincerà la squadra con la società più solida, è sempre così".


Fonte: colpoditaccoweb.it

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive