Unicusano Fondi - Fidelis Andria 1-2

Prima vittoria stagionale in trasferta
Redazione 03 Dicembre 2016 calcio 634
Unicusano Fondi - Fidelis Andria 1-2


La Fidelis conquista la sua prima vittoria stagionale lontano dal “Degli Ulivi” grazie ad una prestazione superlativa sul terreno del Fondi. Dopo una partenza shock dei padroni di casa passati in vantaggio dopo soli 4 minuti, i ragazzi di mister Favarin sono riusciti, nella ripresa, dapprima a riequilibrare le sorti del match, per poi ribaltare il punteggio a pochi minuti dal triplice fischio. Per la circostanza il tecnico biancazzurro ha dovuto fare i conti con numerose assenze per infortunio quali quelle di Allegrini, Ovalle, Mancino, Tartaglia e dello squalificato Aya, ciononostante non ha rinunciato al collaudato 3-5-2 schierando Poluzzi tra i pali e la linea difensiva composta da Onescu, Rada e Colella, mentre in mediana hanno agito Annoni, Matera, Piccinni, Minicucci e Curcio a sostegno del tandem offensivo composto da Cruz e Cianci. L’avvio di gara, come detto, è stato tutto in salita per la formazione andriese, tanto che dopo 4 minuti il Fondi è riuscito a portarsi in vantaggio con uno schema da calcio d’angolo che ha portato Fissore a battere di testa Poluzzi. La rete subìta non ha demoralizzato i biancazzurri che, dopo un ulteriore tentativo dei padroni di casa sventato dall’estremo difensore andriese, hanno provato, al 20’, a riequilibrare le sorti del match con un colpo di testa di Rada, ben servito da Curcio. Il tentativo, però, ha visto sugli scudi il portiere del Fondi, Baiocco, che, con un colpo di reni, ha deviato la sfera in corner. Alla mezzora la formazione di mister Pochesci ha costruito due buone opportunità, entrambe con Tiscione, sventate da Poluzzi con interventi prodigiosi. Al 32’ la Fidelis ha costruito la miglior occasione per raggiungere il pareggio e lo ha fatto con Minicucci il quale, dopo essersi involato verso la porta ospite e, dopo aver dribblato un difensore, si è lasciato ipnotizzare dal portiere di casa che ha respinto la sua conclusione in corner. Gli ultimi minuti della prima frazione hanno visto ancora una volta l’estremo difensore del Fondi protagonista di una serie di interventi miracolosi su conclusioni dell’attaccante Cruz. Il primo tempo si è chiuso senza alcun recupero e con le proteste della Fidelis, all’indirizzo del direttore di gara, per un calcio di rigore negato per un evidente fallo di mano in area del difensore Signorini.

La ripresa ha visto una Fidelis decisa a riportare sui giusti binari l’incontro e così dopo 5’ minuti è stato Minicucci a suonare la carica con una conclusione dalla distanza deviata in corner dalla difesa laziale. È stato solo il preludio alla rete del pareggio che, puntuale, è arrivata al 54’ minuto. Questa volta a mettere in ambasce la retroguardia del Fondi è stato Colella autore di un perfetto colpo di testa in area, su assist di Curcio, che si è stampato sulla traversa e sulla ribattuta è stato Cruz a tentare il tap-in, ma l’attaccante, al momento del tiro, è stato atterrato da D’Angelo. Il direttore di gara, questa volta, non ha avuto esitazioni nel concedere la massima punizione alla Fidelis e ad estrarre il secondo cartellino giallo e, quindi il rosso, all’indirizzo del calciatore di casa. Dagli undici metri si è presentato, così come sette giorni fa, Cianci che, con grande freddezza ha spiazzato Baiocco riportando il punteggio in parità. La formazione biancazzurra non si è fermata e, galvanizzata dal pareggio ottenuto e dalla superiorità numerica, ha provato il sorpasso dapprima al 58’ minuto con un gran tiro da fuori di Cruz ben parato dal portiere e al 75’ con Annoni, ma anche in questa circostanza l’estremo difensore rossoblù ha parato la conclusione. Al minuto 83 Favarin ha deciso di gettare nella mischia anche l’attaccante Valotti il quale ha ripagato la fiducia del tecnico dopo soli 3 minuti raccogliendo, con un perfetto inserimento, un altrettanto perfetto assist di Volpicelli, e trafiggendo inesorabilmente il portiere Baiocco ribaltando, così il punteggio. Gli ultimi minuti non hanno riservato particolari emozioni se non per una conclusione di Berardino, nel 4° dei 5 minuti di recupero concessi, che ha fatto la barba al palo. Tre punti fondamentali, quelli conquistati quest’oggi, in vista del prossimo impegno casalingo in programma martedì 6 dicembre alle ore 14.30 contro la Juve Stabia, per una sfida che si preannuncia interessante.

TABELLINO:

U.Fondi: Baiocco, Galasso, Signorini (52’ Bertolo), Fissore, Squillace, Varone, D’Angelo, Bombagi, Tiscione, Albadoro (62’ Guadalupi), Calderini (72’ Iadaresta). A disp.: Coletta, Di Sabatino, D’Agostino, Battistoni, Capuano, Addessi, Tommaselli, Pompei, Carcatella. All. Pochesci.

F.ANDRIA: Poluzzi, Onescu, Rada, Colella, Annoni, Matera (62’ Berardino), Piccinni, Minicucci (83’ Valotti), Curcio, Cruz, Cianci (79 Volpicelli). A disp.: Pop, Cilli, Fall, Masiero, Starita, Tito, Imbriola, Klaric. All. Favarin.

Arbitro: Sig. Candeo Luca di Este
Assistenti: Sig. Colizzi Daniele e sig. Guglielmi Pietro entrambi di Albano Laziale

Marcatori: 4’ Fissore (FO), 55’ Cianci (FA) (r), 86’ Valotti (FA).

Ammoniti: 10’ Varone (FO), 42’ D’Angelo (FO), 54’ D’Angelo (FO), 56’ Matera (FA), 66’ Annoni (FA)
Recupero: 0’ p.t.; 5’ s.t.

Ufficio Stampa Fidelis Andria

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive