Fidelis Andria - Ercolanese 1-0. Arriva la prima vittoria stagionale

A segno Ayina. Successo dedicato a Vincenzo Scamarcio
Riccardo Alicino 09 Ottobre 2018 calcio 653
Fidelis Andria - Ercolanese 1-0. Arriva la prima vittoria stagionale


È la vittoria l'unico risultato che interessa all'intero ambiente biancoazzurro. Dopo una settimana di preparazione al match e di analisi della sfida persa a Francavilla 2-0, gli uomini di Potenza tornano al Degli Ulivi dove ospitano l'Ercolanese. Si schierano con un 3-4-3 iniziale, arricchito dalla presenza dal primo minuto dell'esperto attaccante bosniaco Ivan Bozic, arrivato ad Andria la settimana scorsa.

L'inizio non è entusiasmante né da una parte, né dall'altra. La prima occasione della partita è di stampo ospite, con una punizione dal limite che non impensierisce più di tanto Addario. Dopo la fiammata iniziale i campani subiscono la voglia di gioco e la grinta dei padroni di casa che impongono il proprio gioco praticamente fino alla fine della gara. La prima occasione biancoazzurra arriva al 15' con De Filippo che tutto solo sbaglia a tirare un pallone proveniente da destra dai piedi di Zingaro.
Seguono una serie di occasioni da gol per i biancoazzurri, che iniziano ufficialmente lo show con uno schema da calcio di punizione battuto da Iannini e concluso da Ayina. Il portiere ospite è però bravo nell'uscita. Iannini poco dopo è protagonista di un colpo di testa insidioso al limite dell'area di rigore. A questo segue un altro stacco di testa di Forte che costringe Patella al miracolo. E poi ancora Bozic, che ci prova dal limite, ma il tiro è debole e centrale. Si va vicini al vantaggio qualche minuto dopo con Cipolletta, che salta alto, ma non la mette dentro. A concludere la prima frazione è Ayina, che tira dall'esterno: palla a lato e tutti negli spogliatoi.

Il timore di non riuscire a segnare è nell'aria. Si avverte la mancanza di qualcuno col senso del gol nel reparto offensivo. Ma dubbi e paure verranno affievoliti nella seconda frazione di gioco che risulta essere viva e decisiva per la squadra andriese. Ripresa che però inizia con l'espulsione di mister Potenza in seguito ad alcune proteste per un presunto tocco di mano in area di rigore da parte di un difensore ospite. Forse è proprio questo l'episodio che da una svolta della partita. La Fidelis infatti spinge sull'acceleratore e crea occasioni fino al gol di Ayina che dopo un imponente stacco insacca di testa un pallone perfetto arrivatogli dai piedi di Stranges. L'attaccante francese va vicino al raddoppio al 20', con un tiro dalla sinistra che costringe Patella al secondo miracolo di giornata. L'ultima occasione di stampo federiciano porta la firma di Bozic: il bosniaco prova una conclusione dal limite, ma trova un attenta risposta del portiere granata. Al 35' invece sono i campani a cercare il pareggio con una punizione. Il pallone però viene tranquillamente raccolto da Addario a terra.

Non c'è più tempo: triplice fischio e squadra sotto la curva, per l'ultimo saluto a Vincenzo Scamarcio, tifosissimo biancoazzurro scomparso la scorsa settimana. A lui è dedicata la vittoria odierna. Siamo sicuri abbia festeggiato anche da lassù.
Ottima prova della Fidelis, quasi perfetta. Evidenti sono stati i miglioramenti dal punto di vista della personalità, positive le prestazioni dei recuperati e del neo acquisto Bozic, che ha dato peso all'attacco. Appuntamento alla settimana prossima, al "Campo Italia" di Sorrento.

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive