Piano di recupero urbano del quartiere S.Valentino; altro che grandi opere qui mancano i servizi essenziali

Intervento della Cooperativa Edilizia "S. Montaruli" sulla gravissima situazione delle opere di urbanizzazione nel Quartiere S. Valentino
Redazione 09 Settembre 2009 notizie 988
Piano di recupero urbano del quartiere S.Valentino; altro che grandi opere qui mancano i servizi essenziali


I dirigenti del Comitato di Quartiere S. Valentino di Andria, sigg. Carnicelli e Lorizzo, con un intervento sugli Organi di Informazione, nei giorni scorsi, hanno scoperchiato una pentola che bolle da dodici anni, ponendo, giustamente, alcuni importanti quesiti, in primis: “PERCHE’ IL BANDO PUBBLICATO DAL COMUNE DI ANDRIA INIZIA CON LA PIAZZA COPERTA E LA LUDOTECA E NON DALLE URBANIZZAZIONI PRIMARIE?”.
Questa la domanda principale posta dal Comitato di Quartiere ma, a mio avviso, questa è solo una delle domande, mentre ne vorrei porre alcune altre, giusto per “completare l’opera”.
Con quali fondi saranno pagate le parcelle di tecnici professionisti e avvocati, se queste ci saranno?
Che fine hanno fatto i fondi di cofinanziamento della Regione Puglia? Sono ancora accessibili?
I soggetti assegnatari che avevano dichiarato e sottoscritto l’atto di convenzione di possedere l’uso dei suoli edificabili, che fine hanno fatto? Hanno presentato le garanzie fidejussorie assicurative, dovute e così come chieste alla nostra Cooperativa?
Dopo il danno...la beffa!
La nostra Cooperativa è stata l’unica a dare avvio al programma di costruzione e si sta ultimando il primo Lotto di 30 alloggi, che consegneremo entro la fine di settembre 2009, mentre abbiamo già dato inizio ai lavori del secondo Lotto di 40 alloggi. EBBENE MANCANO LE URBANIZZAZIONI PRIMARIE E SECONDARIE, FOGNA BIANCA E NERA, LUCE, METANO, STRADE.
E’ SCANDALOSO.
PER CONSEGNARE GLI ALLOGGI STIAMO PROVVEDENDO ALLA MESSA IN OPERA DELLE FOSSE BIOLOGICHE, QUELLE CHE UNA VOLTA SI CHIAMAVANO “U’ CHMMEN”, mentre abbiamo pagato già L’Enel per gli allacci; l’Acquedotto ci ha presentato un preventivo di 85 mila euro, che spettano, invece, alle opere di urbanizzazione che, in parte, abbiamo già pagato noi.
Roba dell’altro mondo!
Aspettiamo, ora, le dovute risposte, che non arrivano.
PER IL MOMENTO, DOPO 12 ANNI DI LAVORO, AUGURIAMO AGLI ATTORI DI CONCLUDERE LE LORO FERIE E DICIAMO LORO: RIPOSATEVI BENE PERCHE’ A SETTEMBRE SI PREVEDE UN AUTUNNO VERAMENTE CALDO, PERCHE’ SIAMO INTENZIONATI A RIVOLGERCI ALLE AUTORITA’ GIUDIZIARIE PER CAPIRE COME STANNO ANDANDO LE COSE.

Il Presidente Pro-tempore
Michele Montaruli

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive