Liceo Scientifico "Nuzzi": da oltre venti anni attanagliato sempre dagli stessi problemi

Intervento dei Giovani Democratici Andria
Redazione 12 Ottobre 2009 notizie 672
Liceo Scientifico


“Noi siamo lo scientifico, sezione studentesca, ci mancano le aule e anche la palestra”.È questo il motto che accompagna le tante proteste lunghe poco più di 20 anni dei ragazzi che frequentano e che hanno frequentato il Liceo Scientifico “Nuzzi” di Andria. Sono ormai stanchi gli alunni e docenti del liceo scientifico , in merito alle tante parole spese dai nostri rappresentanti locali per cercare di risolvere la problematica che lo coinvolge da oltre un ventennio.

È bene ricordare che il “Nuzzi” è da più di venti anni suddiviso in due immobili scolastici. Uno situato in Via Barletta (succursale) e l’altro in Via C. Violante; nel primo lo studente svolge i primi due anni didattici, nell’ultimo gli ultimi tre.

Negli ultimi tempi il numero degli iscritti a tale istituto è aumentato. Per far fronte a tale situazione, ossia alla carenza di aule, sono stati adibiti i laboratori in aule, privando in questo modo gli alunni di “mezzi didattici di supporto”non permettendoli di sperimentare quanto appreso sui testi scolastici. La succursale è priva di palestra, gli alunni per svolgere regolarmente l’ ora settimanale di educazione fisica sono costretti a recarsi presso il Palazzetto dello Sport. In tutti questi anni sino ad oggi si è sempre pagato un canone di affitto “salato” per la succursale , se l’Ente avesse richiesto del credito ad una banca e avesse pagato rate mutuali per finanziare i lavori anziché rate di affitto di questi tempi i ragazzi del “Nuzzi” avrebbero una scuola tutta loro mentre l’Ente si sarebbe ritrovato con qualche euro in più nelle proprie casse.

Tale situazione ci tocca ricordare che va avanti da più di due decenni!

La problematica sembrava fosse giunta al capolinea, quando nella scorsa legislatura il Consiglio Provinciale di Bari ha approvato il progetto di ampliamento dell’immobile scolastico.

A tale proposito ci verrebbe da chiedere ai nostri amministratori locali e provinciali, come mai la delibera n.267 del 10/12/2008 che prevede l’ampliamento del “Liceo Scientifico Nuzzi” di Andria attraverso lo stanziamento di 5.336.000 euro non ha trovato nessuna attuazione? Come mai nessuno è intervenuto per spiegare il motivo dei ritardi dei lavori? Come mai tale progetto finanziato rimane chiuso nei cassetti?

È per questo che noi Giovani Democratici sollecitiamo il Sindaco della nostra città Avv. Vincenzo Zaccaro ed il neo Assessore Provinciale all’edilizia scolastica Geom. Domenico Campana affinché si facciano garanti dell’attuazione di tale delibera.

I nostri amministratori non perdono occasione per far parlare di sé non per quello che hanno fatto , ma per quello che non hanno fatto come in questo caso. Questa purtroppo è la realtà. Molto spesso si discute di sterili questioni che non hanno nessun fine, come non citare il consueto dilemma sull’ubicazione della sede legale della neo Provincia tra Andria o Barletta , disinteressandosi di situazioni ben più serie come l’ampliamento di un immobile scolastico in modo tale da permettere alle future classi dirigenti di studiare in ambienti idonei.

I GIOVANI DEMORATICI SI RIUNISCONO OGNI LUNEDI’ ORE 20.30 IN VIALE ROMA N°17 PER DISCUTERE DELLE PROBLEMATICHE CITTADINE-GIOVANILI (aperto a tutti).

CONTATTO FACEBOOK: GIOVANI DEMOCRATICI ANDRIA

MAIL: GIOVANIDEMOCRATICIANDRIA@GMAIL.COM

MICHELE TERRONE (PORTAVOCE GIOVANI DEMOCRATICI)

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive