Catanzaro - Andria 2-0

La serie di vittorie consecutive si ferma a Catanzaro
Redazione 30 Marzo 2009 calcio


Nel posticipo in notturna della 27’ giornata, l’Andria si riscopre non più ”bella di notte” e interrompe la serie di vittorie consecutive fermatasi a 4. Al cospetto di un quotato Catanzaro l’Andria subisce un uno-due micidiale dei padroni di casa che archivia la gara già nel primo tempo, costringendo i ragazzi di mister Chiancone a rincorrere alla disperata gli avversari. La pressione della squadra di casa, sia in campo che sugli spalti, si fa sentire già dai primi minuti La squadra calabrese gioca molto sugli esterni, spingendo in particolare con Mangiacasale che mette alle strette la difesa andriese. Campanello d’allarme per l’Andria già al 14’ minuto. Mangiacasale dalla destra gira in area un cross per Berardi, che di testa non inquadra lo specchio della porta. E’ questo il tema tattico usato dai padroni di casa che più passa il tempo più prendono coraggio e riescono a realizzare il vantaggio al 22’. Azione fotocopia a quella precedente con il cross questa volta di Montella per la testa di Berardi che però non sbaglia. L’Andria accusa il colpo e sulle ali dell’entusiasmo la squadra casalinga, dopo soli 3 giri di lancette, legittima il vantaggio. Con l’Andria sbilanciata alla ricerca del pareggio, i calabresi ne approfittano e colpiscono in contropiede con Iannelli che fugge via verso la porta di Spitoni e lo batte con un tocco sotto in uscita. Andria stordita e costretta a reagire. I propri sostenitori accorsi in massa a sostenerla la incitano a squarciagola ma contro questo Catanzaro è davvero un’impresa. Legittimando il vantaggio con possesso palla e rapide ripartenze, i ragazzi di mister Provenza si rendono pericolosi ancora al 35’ con Caputo, che con un tiro di contro balzo dal limite sibila il palo alla sinistra di Spitoni. L’Andria si vede dalla parti di Mancinelli al 36’ con un tiro dalla distanza di Di Simone, troppo centrale. Prende coraggio la squadra biancoazzurra e almeno negli ultimi minuti di prima frazione prova a dimezzare lo svantaggio, ma senza riuscirvi. Si va al riposo sul 2 a 0 per i padroni di casa.
Strigliata da Chiancone negli spogliatoi, l’Andria nel secondo tempo dimostra un piglio diverso come era plausibile. Spinge e pressa a tutto campo, ma il Catanzaro dimostra di saper controllare bene il gioco. L’entrata di Di Cosmo ravviva ma non abbastanza il gioco offensivo e gli sforzi profusi portano solo ad una traversa colpita da Romito con un tiro cross al 23’. La partita continua con l’Andria che cerca di rientrare nei giochi, ma ad opporsi ai tentativi biancoazzurri ci si mette anche una fitta nebbia che costringe l’arbitro Baratta a sospendere la partita per una decina di minuti. Nemmeno questo stop accende i sogni di rimonta biancoazzurri che purtroppo non riescono ad accorciare il risultato nemmeno negli ultimissimi minuti di gara. I 5 minuti di recupero chiudono un match che ha visto una lieve reazione andriese nella ripresa, ma tra 6 giorni contro il Cassino, finalmente davanti ai propri sostenitori, bisognerà gettare il cuore oltre l’ostacolo per avere la meglio in quello che è considerato il vero crocevia della stagione. LA NOSTRA FORZA SIETE VOI.

Fonte: asandriabat.it

Guarda le foto della partita -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive