Cosenza - Andria 1-0

Sconfitta di misura per i biancoazzurri
Redazione 11 Aprile 2009 calcio 1176


L’Andria ritorna dal San Vito di Cosenza con una sconfitta di misura al termine di una gara disputata per gran parte dell’incontro alla pari degli avversari. L’impegno era proibitivo ma i pugliesi hanno provato in ogni modo a beffare la capolista senza però alla fine ottenere l’effetto sperato.
Prima dell’inizio, le due squadre hanno osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terremoto dell’Abruzzo. Pronti-via e il Cosenza, già dai primi minuti di gara dimostra la sua vivacità sul campo. Al primo minuto paura per i biancoazzurri ma Spitoni è sicuro nella presa. Al 17’ ancora Cosenza pericoloso. Palla in verticale per Polani che si presenta solo in area, ma il suo tiro è sventato magistralmente in angolo ancora dall’estremo andriese. Questo è solo il preludio al gol cosentino che arriva al 20’. Cross dalla destra di Ochiuzzi a centro area per Catania che non ha difficoltà a controllare e a depositare comodamente la palla in rete, dopo che la sfera aveva attraversato tutta l’area di rigore andriese cogliendo un po’in controtempo tutta la difesa ospite. Come nelle precedenti due gare, l’Andria dopo pochi minuti dall’inizio si trova in svantaggio e costretta a reagire. Reazione che non si fa attendere. Al 29’ bella palla di Goisis a cercare Rebecchi sulla sinistra, il quale mette al centro per Mastrolilli ma il suo tiro è stoppato dalla difesa ospite e l’azione sfuma. I ragazzi di mister Chiancone dimostrano di non sortire alcun timore reverenziale nei confronti degli avversari e provano a cercare la via del gol che però risulta molto ardua. Ancora Catania al 38’ mette paura alla sua ex squadra, ma l’ultimo sussulto della prima frazione di gara è per l’Andria. Punizione dalla distanza di Cavaliere che sibila il palo alla destra di Ambrosi. Con questo risultato si chiude il primo tempo.
Nella ripresa come presumibile da copione, l’Andria comincia all’arrembaggio alla ricerca del pari. All’8’ Cavaliere addomestica un buon pallone all’interno dell’area ma la sua conclusione termina alta sulla traversa. Nel secondo tempo l’unica occasione pericolosa per i padroni di casa è ad opera di Rebecchi, che per poco non realizza un’autorete, sventata poi da De Santis sulla linea. L’Andria non demorde e continua a pressare. Ci prova dalla distanza con i tiri di Cavaliere e De Santis ma senza successo. Chiancone decide di dare una svolta alla gara e gli ingressi di Di Cosmo Strambelli e Sy vivacizzano la manovra offensiva. Aumenta la pressione verso la porta ospite ma contro questo Cosenza è davvero difficile segnare. Proprio nei minuti finali 2 sussulti andriesi scuotono l’ambiente cosentino. Al 42’ Sy controlla un ottimo pallone in area ma al momento della conclusione è murato dalla difesa ospite. Proprio nel 3’ dei 5 minuti di recupero, Strambelli ha la palla del pareggio ma da buona posizione calcia alto. Su questa conclusione si chiude una gara che adesso regala un finale di stagione decisivo per i biancoazzurri, con le prossime 2 gare da disputare tra le mura amiche del Degli Ulivi.

Fonte: ufficio stampa as.Andria Bat

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive