Andria - Melfi 4-2

Torna la vittoria e il bel gioco
Redazione 26 Aprile 2009 calcio 1263


Comincia come meglio non avrebbe potuto il Loconte-bis sulla panchina biancoazzurra. 4 gol, tanto gioco e un incitamento costante dei propri sostenitori sono i comuni denominatori di una partita semplicemente perfetta. Rimescola le carte il neo mister lasciando fuori De Santis e Rebecchi, affidando le chiavi del centrocampo al ritrovato Ottobre e lanciando dal primo minuto Strambelli e Rizzi. Ma al di là di questi accorgimenti tattici emerge una maggiore carica emotiva ritrovata e ciò si evince già dalle primissime battute di gara. Dopo soli 2 minuti di gioco, cross dalla destra di Strambelli per la testa di Mastrolilli che deposita in rete. Questa è solo la prima emozione di un primo tempo spettacolare. Difatti dopo soli 3 minuti De Angelis riporta la partita in parità. Partendo dalla destra elude l’intervento della difesa di casa e accentratosi deposita alle spalle di Spitoni.
Al 15’ ancora De Angelis prova della distanza, ma il suo tiro finisce fuori di poco. L’Andria però non demorde e mantiene il pallino del gioco in mano, trovando più volte la via della porta, senza però fortuna. Al 19’ una doppia conclusione di Strambelli prima e Rizzi poi trovano la respinta sulla linea di due difensori ospiti. Ma la dea bendata torna a sorridere agli uomini di Loconte al 25’, quando Mastrolilli, servito al limite dell’area, s’inventa un gol da cineteca con un tiro a giro che s’insacca nell’angolino basso alla sinistra dell’incolpevole Russo. Doppietta dell’ariete biancoazzurro e nuovo vantaggio Andria. Ma l’entusiasmo di casa dura poco perché dopo un’avvisaglia di De Angelis su punizione che si stampa sul palo, il Melfi ristabilisce la parità al 33’ proprio grazie al suo capocannoniere che servito al limite dell’area, penetra tra le maglie della difesa di casa e solo davanti a Spitoni deposita il pallone in rete. Partita spettacolare che continua su questi binari. Andria in avanti all’assidua ricerca della rete ma per questo primo tempo basta così.

La ripresa regala le stesse emozioni che ha regalato il primo tempo. Al 2 minuto sugli sviluppi di un corner, Sgarra di testa riporta l’Andria in avanti. Ma le emozioni non sono finite. Esattamente all’11 minuto, Strambelli in area ha difficoltà a controllare, ma riesce a scaricare la palla fuori area per Rizzi, che prende la mira e lascia partire un sinistro che buca per la 4° volta la porta melfitana. Andria semplicemente FANTASTICA.
La partita scivola via senza più grosse emozioni. Gli ingressi di Di Cosmo, De Santis e Rescio regalano la standing ovation a Ottobre Rizzi e Mastrolilli e servono solo a rallentare i ritmi di gioco. Dopo 5 minuti di recupero può finalmente scoppiare la gioia andriese. Gli applausi a fine partita sono tutti per i giocatori di casa, a testimonianza di un feeling ritrovato tra pubblico e squadra, che a tre giornate dal termine può essere una marcia in più.

Negli spogliatoi il volto sorridente di mister Loconte rappresenta al meglio la vittoria biancoazzurra: “Voglio fare un plauso a tutta la rosa. Ci siamo divertiti a giocare, ma questo deve essere un punto di partenza. Questa era la prima di un poker di partite importantissime. Voglio raggiungere i play-off e questo è un piccolo passo avanti.”

Fonte: Ufficio Stampa As.Andria BAT

Guarda le foto -->>

Guarda il video -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive