Gela - Andria 0-0

I tanto sospirati Play off sono stati raggiunti! Gli andriesi possono finalmente dare libero sfogo alla propria gioia
Redazione 17 Maggio 2009 calcio 1141


Il punto rimediato contro il Gela, vale il pass per i play-off di seconda divisione, unica strada alternativa alla promozione diretta, per raggiungere la ex c1. La classifica finale vede l’Andria consolidare il 5° piazzamento che dunque, metterà di fronte proprio le due compagini che si sono affrontate quest’oggi al Presti.
La gara odierna ha visto le due squadre fronteggiarsi con stati d’animo differenti. Il Gela, secondo posto consolidato, non aveva più nulla da chiedere a questo campionato e ha giocato risparmiando le proprie forze. Dall’altro lato invece, l’Andria cercava nella trasferta gelese un risultato utile che gli avrebbe consentito appunto, di centrare l’obiettivo stagionale. Di fatto, l’Andria scende in campo con una sola punta, giocando l’intero match quasi sempre dietro la linea di centrocampo cercando di sfruttare le ripartenze con Cavaliere e Rebecchi. Nell’arco dell’intera gara, la truppa di Loconte non correrà molti pericoli; gestirà al meglio il gioco, limitando le avanzate avversarie e costringendo l’avversaria a tiri dalla distanza che ben poco fastidio recheranno a Spitoni.
Marinucci e Cavaliere nel primo tempo sono i più attivi delle rispettive compagini ma non pungono più di tanto. Il caldo condiziona molto la prestazione dei singoli e dopo 2 minuti di recupero l’arbitro manda tutti a rinfrescarsi negli spogliatoi.
La ripresa ha lo stesso copione della prima frazione. L’Andria si scopre poco ma prova a farlo al 9’ con Cavaliere che prova la via della rete ma il suo tiro è deviato in angolo da un difensore. La risposta del Gela è affidata a Schiavon, al 13°, con un tiro da fuori che finisce di poco alto sulla traversa. Schiavon è il più pericoloso dei suoi e poco più tardi ci riprova, ma senza pretese. La partita scorre via veloce senza grosse occasioni; per ridare ossigeno alla squadra nell’ANDRIA entrano Romito, Mastrolilli e Rescio al posto di Sy, Cavaliere e Rizzi.
I due minuti di recupero servono solo a prolungare l’ansia dei tifosi, forzatamente assenti sugli spalti che però a fine gara possono esplodere.
A rispondere alla critica e alla contestazione della scorsa settimana quando prematuramente una parte del tifo organizzato aveva contestato una fetta della dirigenza andriese, ci ha pensato la squadra che ha portato a casa il risultato che vale la soddisfazione di un’intera città e la conferma che Società e Squadra siano più che mai compatte e determinate nei propri intenti.

Fonte: ufficio stampa A.s.Andria Bat

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive