Portogruaro - Andria 0-0

Importante pareggio sul campo della vice capolista
Redazione 07 Marzo 2010 calcio 1163


Buono e secondo 0 a 0 consecutivo per l’Andria nelle ultime 2 giornate. Dopo l’ottimo punto conquistato sette giorni fa in casa contro la capolista Verona, la squadra di Papagni bissa sia nel risultato, sia nella prestazione la trasferta contro la seconda della classe Portogruaro. Punti d’oro, in una stagione che è a dir poco infuocata, che permettono alla squadra biancoazzurra di portarsi a 3 punti di distacco dai play-out. Nota di rilievo , ma non è una sorpresa, la presenza dei tifosi biancoazzurri giunti nella città veneta per nulla intimoriti dai chilometri che separano le due città.

L’Andria scende in campo sul terreno del “Mecchia” con un ritorno al classico 4-4-2 con Ceppitelli confermato a sinistra e Anaclerio- Sy tandem offensivo.

Modulo speculare anche per il Portogruaro di mister Calori, che non rischia il capo-cannoniere del campionato Altinier allenatosi poco in settimana per problemi fisici e affida le chiavi dell’attacco al tandem Marchi- Bocalon con Cunico a rimorchio.

Primo tempo senza grandi occasioni da parte delle due compagini. L’Andria tiene bene il campo contro un Portogruaro che guardando la classifica fa paura ma che viene limitato dai biancoazzurri a semplici conclusioni dalla distanza senza mai però riuscire ad arrivare in area grazie alla diga difensiva che ne blocca tutti i tentativi.

Difatti la prima conclusione della formazione in maglia granata arriva all’8° con Marchi che però non impensierisce più di tanto Spadavecchia. La squadra di Papagni gestisce al meglio la gara e quando può si propone in avanti come al 30° quando con un’ottima manovra per poco non centra il sette. Il finale di tempo è di stampo biancoazzurro con un’Andria per nulla intimorita ma che rischia qualcosa nel finale quando una punizione di Gotti dal limite finisce di poco a lato dalla porta di Spadavecchia. Dopo un solo minuto di recupero le due squadre vanno negli spogliatoi con il seguente risultato: Portogruaro 0 Andria 0.

Stessi undici del primo tempo e stesso copione della prima frazione nella ripresa. Puccio prova a spaventare Spadavecchia al 5° ma l’estremo di casa è attento. Risponde l’Andria con Mezavilla al 18° sulla cui conclusione Rossi è altrettanto vigile. Lacarra per Anaclerio è la prima mossa di Papagni per rompere gli equilibri della gara ma è ancora il Portogruaro a provarci con Altinier prima e Scapuzzi poi(entrambi entrati nella ripresa) ma senza alcun effetto. Iennaco per Mezavilla è la seconda mossa di Papagni che passa da un 4-4-2 a un 4-2-3-1 col tentativo di sfruttare le doti di Lacarra che difende bene la palla e fa salire i compagnia a mestiere. Passano i minuti e l’azione più pericolosa del secondo tempo porta la firma di Sy che ben assistito da Chiaretti prova in acrobazia la via della rete ma la sua conclusione finisce alta. Le due squadre conducono al meglio il finale di gara, tenendo un ritmo alto e provandoci con conclusioni dalla distanza, le uniche praticamente possibili. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro Magno manda tutti negli spogliatoi rimandando l’appuntamento dell’Andria con i tre punti alla gara contro il Lanciano di Lunedì prossimo in serale, atmosfera che renderà ancora più affascinante una gara da vincere per allontanare la zona rossa della classifica.

Ufficio Stampa AS.Andria

Guarda le foto -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive