Siracusa - Andria 0-1

In Sicilia buona la seconda
Redazione 05 Settembre 2010 calcio


E' arrivata la prima vittoria in campionato per gli uomini di Papagni che, in quel di Siracusa, conquistano 3 punti importantissimi. Il tecnico azzurro propone un inedito 11 che si rivelerà decisivo ai fini del risultato. Moro è out e dunque spazio dal primo minuto a Berretti, che bene aveva fatto nella gara di coppa; in difesa il tecnico andriese lascia fuori Di Simone spostando Ceppitelli sulla corsia sinistra. Al centro, vicino al colosso Sibilano, esordisce il giovanissimo Fazio; sarà partita perfetta quella del giovane centrale difensivo. In attacco Nulicek e Cavalli giocano dal primo minuto con Chiaretti dirottato sulla fascia al posto di Carretta.

Fase di studio nei primi minuti da parte di entrambe le squadra che, dopo un inizio di campionato in sordina, cercano i 3 punti; parte meglio l'Andria che si rende subito pericolosa per ben 2 volte con Sibilano prima e Cavalli poi. Risponde il Siracusa con un tiro dell'ex Spinelli che non impensierisce Spadavecchia; passano i minuti e l'Andria torna a prendere campo rendendosi pericolosa sullo scadere del tempo con Chiaretti che calcia di sinitro con la palla che termina sull'esterno della rete. Il primo tempo si chiude con il parziale di 0 a 0.

Nella ripresa è il Siracusa a rendersi più volte pericoloso già nei primi minuti che vedono l'Andria indietreggiare sulla forte pressione sicula dovuta alle occasioni avute da Cosa, Moi e Arigò che, però, non fruttano a dovere. Girandola di cambi da parte di entrambe le compagini, con l'Andria che schiera in campo Palazzo e Carminati per Cavalli e Nulicek; esordio il giovane Palazzo che dimostra di possedere buoni dote fisiche e tecniche. L'ANDRIA riesce a prendere campo trovando la rete al minuto 36 quando Paolucci, su calcio di punizione, riesce a insaccare grazie ad una traiettoria a giro che il portiere siciliano non riesce a controllare. Al 36° è dunque 0 a 1 tra Siracusa e ANDRIA. Ultimi minuti di totale concentrazione per gli uomini di Papagni che, senza sbavature, riescono a gestire bene il vantaggio. L' ultima sostituzione per gli andriesi arriva al minuto 44 quando Papagni fa esordire in campionato l'inglese Thackray al posto di Chiaretti. Dopo 3 minuti di recupero il fischietto di Pistoia decide di mandare tutti negli spogliatoi, con l'ANDRIA che può, alla terza giornata, fare esplodere tutta la propria gioia. 3 punti meritatissimi che rilanciano gli azzurri in classifica; e intanto domenica al Degli Ulivi arriva la capolista Lucchese, a punteggio pieno con l'Atletico Roma.

Ufficio Stampa A.S.Andria

Link utili

Blog Archive