Andria - Spezia 1-2

Il nuovo anno comincia in salita
Redazione 08 Gennaio 2012 calcio


Terza sconfitta casalinga stagionale per l'Andria, stavolta al cospetto di uno Spezia cinico e quadrato. Mister Di Meo conferma il consueto 4-2-3-1 gettando sin da subito nella mischia il neo arrivato Menegon tra i pali. Difesa schierata da destra a sinistra con Meccariello, Cossentino, Mucciante e Contessa, centrocampo composto dal duo Arini - Paolucci, unico terminale offensivo Innocenti alle cui spalle agiscono Minesso, Del Core e Loiodice. Lo Spezia risponde con un 4-4-2 molto compatto e si affida al duo Iunco - Evacuo per creare problemi alla difesa andriese. Primi minuti di gara con le due squadre che lottano a centrocampo per accaparrarsi il dominio del gioco. La pressione degli ospiti inizia ad aumentare e, al minuto 14, arriva la prima occasione da goal con Testini che, ben servito da Iunco, calcia di poco a lato. Sul capovolgimento di fronte gli uomini di Di Meo si rendono pericolosi con Del Core, abile a sfruttare una disattenzione della difesa spezzina, ma Russo ci mette una pezza. Al minuto 16 occasionissima per l'Andria con Loiodice in sforbiciata che coglie un bell'assist di Minesso, la palla però colpisce la traversa e si spegne sul fondo. Proprio nel momento migliore dei padroni di casa è lo Spezia a trovare il goal del vantaggio al minuto 23 con Iunco, abile a colpire di testa un pallone proveniente da una punizione dal limite. Il goal subito sembra aver stordito gli uomini di Di Meo che, al minuto 27, rischiano di subire il raddoppio bianconero con Evacuo che non sfrutta a dovere un assist perfetto dell'estroso Iunco. Al minuto 33 è ancora lo Spezia a rendersi pericoloso con Lollo che colpisce al volo una palla ribattuta dalla difesa andriese, la sfera termina fuori di pochissimo. Nei minuti finali della prima frazione l'Andria prova a reagire ma il primo tempo termina senza recupero con gli ospiti in vantaggio.

Mister Di Meo si fa sentire negli spogliatoi e i suoi uomini entrano in campo determinati nel cercare la via del pareggio. Al minuto 7, infatti, grazie ad una bella punizione calciata da Paolucci e complice un infortunio del portiere ospite, Cossentino trova il pareggio con un morbido pallonetto. Inizia la girandola dei cambi da entrambe le parti. Il neo entrato Gambino, al minuto 13, va vicino al goal su un cross di Loiodice proveniente dalla sinistra. Si infortunia Cossentino e mister Di Meo è costretto ad una sostituzione forzata facendo entrare Pierotti al suo posto. Vannucchi, anch'egli neo entrato, invece, non sbaglia e al minuto 25 porta in vantaggio gli ospiti grazie ad una bella triangolazione con Iunco terminata con un destro che si insacca alle spalle di Menegon. I padroni di casa provano a reagire e, nei minuti di recupero, hanno l'occasione del pareggio con l'altro neo entrato Comini che calcia a botta sicura, ma è bravo l'estremo difensore ospite ad opporsi in due tempi. Termina così il primo match dell'anno nuovo che sancisce un 2012 in salita per gli uomini di Di Meo.

Ufficio Stampa A.S.Andria

Guarda le immagini -->>

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive