Piacenza - Andria 0-0

A reti bianche il match con gli emiliani
Redazione 04 Aprile 2012 calcio


Nel secondo e ultimo turno infrasettimanale della stagione è andato in scena, al Garilli di Piacenza, un autentico match salvezza che ha visto Piacenza e Andria pareggiare a reti bianche nonostante le tante occasioni da goal avute da entrambe le parti durante l'arco dei 90 minuti. Mister Cosco, rinfrancato dalle due vittorie consecutive, schiera il solito 4-4-2 con Rossi in porta, difesa composta da Meccariello, Cossentino, Mucciante e Contessa, centrocampo formato da Loiodice, Marsili, Arini e Minesso, in avanti il recuperato Del Core a supporto della prima punta Gambino. Il Piacenza di mister Monaco si affida al duo Giovio - Rodriguez per scardinare la difesa andriese. Partono decisamente meglio i padroni di casa che al minuto 3 creano la prima occasione da goal con Lisi, fortunato a vincere un rimpallo e a calciare verso la rete con Rossi che para in sicurezza. Al minuto 10 ancora Piacenza in avanti con Rodriguez che si infila in velocità tra i due centrali andriesi e calcia verso la porta, è attento Rossi a bloccare la sfera. Al 15esimo ancora lavoro per l'estremo andriese Rossi che deve respingere un destro potente di Piccinni ben servito da una sponda di Giovio. Al minuto 16 si fanno vedere gli uomini di Cosco con un tiro di Del Core dalla distanza che non sorprende Ivanov. I padroni di casa rischiano per ben due volta di passare in vantaggio con altrettanti colpi di testa, il primo al minuto 23 con Volpe sugli sviluppi di un calcio piazzato e il secondo al minuto 39 con Bini, stavolta, su un cross proveniente da calcio d'angolo. L'Andria, in contropiede, sa pungere e va così vicinissima alla segnatura del vantaggio con Loiodice quando, al minuto 40, il baby azzurro ben servito da una sponda di testa di Gambino manda alto un pallone da buona posizione. Ancora ospiti pericolosi al 43esimo con un colpo di testa di Meccariello che termina alto sulla traversa. Termina così il primo tempo con il parziale di Piacenza 0 Andria 0.

Nella ripresa mister Cosco cambia subito le carte sostituendo uno stanco Minesso con Taormina. L'inizio della ripresa è di marca andriese: al minuto 2 occasionissima per Loiodice che va via sulla destra, salta in velocità il diretto avversario e calcia a botta sicura ma la palla termina di pochissimo sul fondo. Rispondono i padroni di casa al minuto 4 con Giovio il quale tutto solo in area di rigore calcia clamorosamente a lato. Girandola di cambi per l'Andria con mister Cosco che inserisce Larosa al posto di Marsili e Zaffagnini al posto di un acciaccato Cossentino. Al 25esimo bel break di Arini che ruba palla nella metà campo avversaria, verticalizza subito per Taormina che da buona posizione si vede deviare in angolo un sinistro potente. Le due squadre, con il passare dei minuti, calano dal punto di vista fisico e così la partita sembra scivolare via sino al termine. Negli ultimi minuti, però, succede di tutto con occasioni da entrambe le parti. Da segnalare al minuto 43 l'occasione più nitida della gara in favore dell'Andria con Taormina che si invola sulla sinistra, crossa al centro per l'accorrente Del Core che, da ottima posizione, calcia incredibilmente alto. Il Piacenza non ci sta e reagisce al minuto 46 con una sforbiciata di Volpe su calcio d'angolo che termina di poco a lato. Dopo 3 minuti di recupero il signor Pasqua di Tivoli sancisce la fine delle ostilità con le due compagini che si dividono la posta in palio.

Ufficio Stampa A.S.Andria

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive