Andria - Siracusa 1-0

Vittoria meritata e 3 punti d'oro contro i siciliani
Redazione 22 Aprile 2012 calcio


Al Degli Ulivi va in scena la penultima gara interna per l'A.S. Andria che, al cospetto del quotato Siracusa, deve cercare a tutti i costi altri punti salvezza. Mister Cosco si affida all'ormai consueto 4-4-2 con Rossi in porta, difesa composta da Meccariello, Zaffagnini, Mucciante e Contessa, a centrocampo agiscono Taormina, Arini, Larosa e Minesso, in avanti Russo a supporto dell'unica punta Del Core. Mister Sottil risponde con un identico 4-4-2 che vede Longoni a supporto dell'unica punta Testardi. I padroni di casa appaiono, sin dai primi minuti, molto più determinati degli avversari infatti dopo un solo giro di lancetta è Mucciante ad avere la prima palla goal della gara ma, ben servito da Minesso, calcia clamorosamente altissimo. Al minuto 3 il folletto Taormina sguscia sulla destra saltando un paio di avversari, arriva sul fondo e serve al centro un pallone per l'accorrente Minesso che calcia alto. Ancora Andria al minuto 7, stavolta è capitan Del Core a rendersi due volte pericoloso nella stessa azione; bella sgroppata di Contessa sulla sinistra che va via in velocità al diretto marcatore e serve una palla al centro verso Del Core che calcia a botta sicura, Baiocco P. respinge ma sulla susseguente ribattuta è ancora Del Core ad avventarsi sul pallone che però termina alto sulla traversa. Il Siracusa si fa vivo al 12esimo con uno scambio rapido Longoni - Bongiovanni che porta quest'ultimo al tiro il quale, però, termina abbondantemente a lato. Gli uomini di Cosco, con il passare dei minuti, continuano insistentemente ad attaccare rendendosi pericolosi al minuto 32 con Taormina, abile a liberarsi del diretto marcatore e a calciare a rete ma la palla si spegne sul fondo. Al 35esimo è Russo a provare il goal con un tiro dalla distanza ma la palla finisce alta. Gli ospiti ci provano al minuto 44 con l'ex Spinelli ma il suo tiro viene parato in due tempi da Rossi. Termina così a reti bianche il primo tempo senza alcun minuto di recupero.

Nella ripresa i due allenatori iniziano con gli stessi 22 in campo ma, a differenza della prima frazione, è il Siracusa a partire meglio. Protagonista dei primi minuti di gioco è Longoni che, prima al minuto 4 e poi al minuto 13, si rende pericoloso con un tiro che termina a lato di pochissimo e con una punizione a giro che si spegne di poco alta sulla traversa. Dopo queste prime due occasioni di marca ospite è, come nel primo tempo, solo Andria in campo; al 15esimo un perfetto passaggio filtrante di Del Core mette il neo entrato Loiodice a tu per tu con il portiere ospite ma il giovane barese si fa ipnotizzare il tiro da Baiocco P. Al 28esimo l'altro neo entrato Marsili lascia partire un bolide dalla distanza che Baiocco P. respinge in angolo con un intervento spettacolare. Il goal andriese è nell'aria e si materializza al minuto 38 quando, su una punizione a giro di Marsili, il sin a quel momento impeccabile estremo difensore ospite si fa superare dal pallone uscendo maldestramente e lasciando a Del Core la possibilità di colpire di testa a rete con la porta completamente sguarnita. Andria 1 Siracusa 0. Gli ultimi minuti di gioco vedono il forcing degli ospiti nel disperato tentativo di riaddrizzare il match ma, con grande cuore, gli uomini di Cosco difendono il risultato non concedendo nulla agli avversari nonostante l'inferiorità numerica causata dalla fiscale espulsione al minuto 46 a capitan Del Core. Dopo ben 6 minuti di recupero concessi dall'arbitro Fabbri di Ravenna può esplodere la gioia dei circa 3000 presenti sugli spalti del Degli Ulivi per un vittoria importante tanto quanto meritata.

Ufficio Stampa A.S.Andria

...presto le foto

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive