Legambiente Andria; e la chiamano città...

Intervento sulle questioni rifiuti, vandalismo e omertà
Redazione 03 Settembre 2009 notizie 1060
Legambiente Andria; e la chiamano città...


Ormai è passato 1 anno da quando il circolo Legambiente di Andria ha adottato l’area verde denominata “Giardino Mediterraneo” collocata in villa comunale.
In un anno ne è passata di acqua sotto i ponti, anzi…rifiuti.
Nell’agosto 2008 appena ci son state consegnate le chiavi della suddetta area verde che risultava abbandonata da diversi anni ci siamo prodigati nella pulizia, e abbiamo raccolto una camionata di rifiuti di ogni genere;
Centinaia di bottiglie in vetro e plastica, sacchetti, capi di vestiario, vaschette alimentari, siringhe ecc..Ma ci confortava il fatto che l’area non veniva ripulita da tempo quindi risultato scontato.
Ora dopo un anno, ci siamo accorti che è cambiato ben poco.
La nota positiva è che abbiamo ripristinato la funzione di aula didattica all’aperto, rendendo l’area fruibile alle visite di cittadini, scolaresche e associazioni varie, la gente apprezza il nostro lavoro di pulizia dell’area, cura e manutenzione del verde (con le competenze e le attrezzature di alcuni volontari).
La nota negativa è altra gente che incurante di tutto continua puntualmente tutti i giorni a gettare rifiuti all’interno della recinzione…
Purtroppo pochi sono i segni dell’amore per l’ambiente e per il giardino in particolare!
Abbiamo munito l’area di cestini per la raccolta differenziata…ma qualcuno questi giorni ha scavalcato la recinzione e gli ha portati via…
Abbiamo integrato nell’area altre specie vegetali autoctone che mancavano…ma qualcuno le ha divelte e portate via..( mi fermo qui..)
Certo non c’è molto da attendersi in una città in cui gli atti di vandalismo sono all’ordine del giorno, la periferia è ormai una pattumiera a cielo aperto e la gente continua a non capire il perché del diverso colore dei cassonetti..
Per nostra fortuna c’è una parte della cittadinanza che si impegna, differenzia, denuncia, collabora, ma purtroppo la maggior parte dei nostri centomila concittadini, unite con le defaillance dell’amministrazione ci danno come risultato una città poco invidiabile.
E’ facile vivere dietro un muro di omertà alto chilometri, ed essere abili solo a lamentarsi.
Ci si lamenta delle strade sporche e poi vediamo gente che getta dai finestrini delle auto di tutto;
Ci si lamenta del traffico e della mancanza di parcheggi, ma si continua ad usare l’auto anche per andare alla toilette.
Allora che ne dite di darsi una mossa? Collaborando possiamo cambiare la città!
Noi comunque continuiamo la nostra lotta per strada, tra la gente, nelle scuole.
A quei cittadini che si comportano in quel modo erroneo gli ricordiamo per l’ennesima volta che c’è un servizio GRATUITO per i rifiuti ingombranti, basta chiamare un numero verde GRATUITO e degli omini con un camion verranno da casa vostra a prelevare il rifiuto.
Per la gente che si ostina a “donarci” i suoi rifiuti gettandoli nel Giardino Mediterraneo, gli diciamo GRAZIE! Almeno NOI riusciamo a differenziarli!

Circolo Legambiente Andria “Thomas Sankara”

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive