Strutture ricettive ad Andria

Pubblichiamo la lettera di un importante operatore di strutture ricettive di Andria
Redazione 04 Settembre 2009 notizie 834
Strutture ricettive ad Andria


UN NOTO E PRESTIGIOSO OPERATORE DEL SETTORE RICETTIVO, TITOLARE DI UNA IMPORTANTISSIMA STRUTTURA NEL COMUNE DI ANDRIA, PONE UN SERIO PROBLEMA.
Riteniamo importante il contenuto della missiva in quanto pone l’attenzione sul problema relativo allo “sviluppo integrato” della nostra economia locale e della capacità di attrattiva del nostro territorio.
Anche l’aspetto economico collegato agli eventi che si susseguono e la loro produttività sono un problema che va approfondito, come quello logistico -organizzativo.


Testo integrale della lettera ricevuta, con l’omissione delle generalità dell’Operatore turistico.

Alla c.a. del
Presidente Associazione IoCiSono

Gli eventi nella città di Andria. Gli ospiti ci sono, ma dove pernottano? Anche ad Andria si sviluppa la moda dei Bed & Breakfast. Ma sono tutti in regola?
Sono un operatore del Settore Ricettivo, con un’importante struttura ad Andria. Gli eventi che si susseguono nella nostra città dovrebbero, e dico dovrebbero, portare anche un incremento delle richieste di pernottamento e di permanenza, sia degli ospiti che del pubblico proveniente da altre località, nella nostra città e nelle nostre strutture. Eppure ciò non accade e non accade neanche durante Manifestazioni di rilevanza sovracomunale o nazionale. Mettendo da parte le filosofie sulla crisi e guardando al reale viene subito da pensare a quali posti di tale attrattiva possano essere il luogo preferito degli ospiti e del pubblico. Premesso che avremmo voluto che anche da parte degli organizzatori, spesso lo stesso ente pubblico, si incentivasse la permanenza nella nostra città e la creazione di un circuito virtuoso che vedesse dentro tutti, ci viene da pensare che un’alternativa possa essere rappresentata dai cosiddetti Bed & Breakfast, la cui diffusione sta interessando anche la nostra città. Ma questo tipo di strutture, sottoposte a seppur semplici ma rigide norme di conduzione, sono rispettose di tutte queste norme? L’ente pubblico delegato ai controlli sta effettuando le verifiche richieste dalla legge vigente e il rispetto di quanto autocertificato dai proprietari degli immobili? Non abbiamo particolari pregiudizi nei confronti di alcuno, ma riteniamo che se un’economia rimane al palo sia dovere di tutti porci degli interrogativi e questi interrogativi è anche giusto che trovino le dovute risposte. La presente viene inviata all’Associazione IoCiSono di Andria, chiedendone ed autorizzandone la divulgazione agli organi di stampa e tv e ringraziando per la disponibilità.Si chiede che l’identità del sottoscritto, per motivi di privacy, venga tenuta riservata dall’Associazione.

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive