Non vogliamo essere assistiti ma tornare a lavorare nella nostra azienda

Lettera aperta alle istituzioni locali dai dipendenti del Poligrafico Dehoniano di Andria
Redazione 12 Febbraio 2010 notizie
Non vogliamo essere assistiti ma tornare a lavorare nella nostra azienda


I dipendenti del Poligrafico Dehoniano di Andria, ringraziano la Regione Puglia nelle persone del Presidente Vendola e dell’assessore Losappio, per l’interesse dimostrato alla nostra situazione e per aver concesso la proroga della mobilità, che sarebbe scaduta il 12 Febbraio ,fino a Dicembre 2010.
Quello che a noi preme sottolineare, è che non vogliamo essere assistiti ,bensì lavorare e tornare a farlo nella nostra azienda.
Invitiamo pertanto tutte le istituzioni locali, Comune, Provincia e la stessa Regione, ad impegnarsi
attivamente affinchè si giunga ad una soluzione che riporti in attività il Poligrafico Dehoniano.
Le istituzioni locali dovrebbero farsi carico di una situazione drammatica per decine di famiglie, individuando imprenditori che siano eventualmente interessati a rilevare un’ azienda importante per l’economia del nostro territorio e che dava lavoro a circa 50 dipendenti.
Non si può più aspettare un solo giorno, bisogna farsi carico delle sorti dei lavoratori che si ritroverebbero altrimenti a rimpinguare le fila dei
disoccupati.

I dipendenti del Poligrafico Dehoniano di Andria

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive