Recinzione Villa Comunale di Andria, calpestata la volontà di partecipazione esppressa dai cittadini andriesi

Intervento dei gruppi consiliari di opposizione
Redazione 15 Dicembre 2010 notizie 975
Recinzione Villa Comunale di Andria, calpestata la volontà di partecipazione esppressa dai cittadini andriesi


Altro che scelta partecipata, la decisione di “sopprimere” la recinzione prevista per la villa comunale, rappresenta una scelta che ancora una volta calpesta la volontà di partecipazione esppressa in varie forme dai cittadini andriesi.

E’ assurdo motivare questa scelta sulla base di una campagna d’ascolto del tutto anomala, della quale non si conoscono i metodi ed i risultati, e che sarebbe basata esclusivamente su e-mail ricevute dal Sindaco.

A nulla è valsa la mobilitazione di molti cittadini che hanno espresso coscientemente il fatto che l’unico modo per preservare i lavori di rifacimento della villa comunale è rappresentato dalla recinzione totale della villa, sia attraverso i social network, sia attraverso un sondaggio ampio svolto da SEL, sia attraverso altri mezzi di partecipazione che non va sminuiti come fatto dall’amministrazione Giorgino.

Riteniamo che il sistema di videosorveglianza non possa preservare gli arredi urbani da atti vandalici, né possa garantire la sicurezza degli utenti.

E’ tutto da verificare poi l’ausilio della polizia municipale e l’istituzione del guardiavilla, limitato alle ore 24:00, sia in termini di possibilità reale di impiegare stabilmente personale all’interno della villa, sia perché di fatto da mezzanotte in poi la villa resterebbe totalmente incustodita.

Inoltre ci sembra una farsa la presentazione delle sedute previste sul muretto della recinzione bassa, in quanto le stesse erano già previste nel progetto originario.

L’ulteriore rivisitazione del progetto, preannunciata nel corso della conferenza stampa, relativa agli arredi ed alla redistribuzione del verde, alimenta la nostra preoccupazione in quanto prefigura il ritorno totale del mercato settimanale all’interno della villa stessa, con gravi conseguenze sotto il profilo della salvaguardia della stessa.

Se è questa la volontà dell’amministrazione è bene che Giorgino esca allo scoperto e dica chiaramente quali sono le finalità di questa rimodulazione.


Firmato
Partito Democratico
SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’
Andria 3
Italia dei Valori
Gruppo Misto

Link utili

Articoli recenti

Blog Archive